Spagna, HM procede con la chiusura di 30 negozi e con il licenziamento di più di 1.000 dipendenti. Protestano i sindacati.

H&M paga l’effetto Covid e chiude trenta negozi in Spagna. Inoltre la società procederà con il licenziamento di più di mille dipendenti che si trovano in aspettativa.

HM chiude 30 negozi in Spagna e licenzierà più di 1.000 persone

A causa della crisi legata alla pandemia, H&M chiuderà trenta negozi in Spagna e procederà con il licenziamento di più di mille dipendenti che sono in aspettativa. Al momento non sono previsti licenziamenti in altri Paesi.

HM
fonte foto https://www.facebook.com/italiahm

La reazione dei sindacati

I sindacati hanno contestato le chiusure sostenendo che si tratta di misure non proporzionate alla situazione. Inoltre, proseguono i sindacati, i licenziamenti sarebbero ingiustificati anche perché H&M ha beneficiato del sistema di licenziamento avviato dal governo spagnolo per far fronte alla crisi economica. Alla luce del programma di licenziamento, a fronte dei contributi le società hanno il divieto di licenziare i lavoratori. Il divieto dura sei mesi dalla fine del programma di licenziamento, che scade alla fine del mese di maggio e che potrebbe essere esteso.

Effetto Covid e utili in calo

Il gigante dell’abbigliamento è stato colpito duramente dalla crisi legata alla pandemia e dalle restrizioni. Negli scorsi mesi aveva annunciato la chiusura di più di 300 punti vendita e aveva reso noto il suo piano di potenziamento per quanto riguarda il settore digitale.

Nel 2020 H&M ha fatto registrato un crollo verticale degli utili ma anche un considerevole incremento delle vendite online, che sono diventate uno dei punti di forza del marchio.


Arrivano i ristori, Alitalia completa il pagamento degli stipendi di marzo

Covid, nuove manifestazioni. Landini, “Blocco dei licenziamenti fino a fine ottobre”