Honda Africa Twin: la storia

Honda Africa Twin, una storia che nasce nella seconda metà degli anni Ottanta sulle piste dei deserti africani della Parigi-Dakar per poi continuare, di successo in successo, sino al 2003.

chiudi

Caricamento Player...

Dalla NXR750V, il prototipo da competizione sviluppato nella seconda metà degli anni Ottanta dalla HRC per prendere parte alla Parigi-Dakar, fu derivata nel 1988 la versione stradale XRV650 Africa Twin che l’anno dopo lasciò il posto alla XRV750 Africa Twin, destinata a diventare punto di riferimento nel segmento delle maxi-enduro.

Il motore era un bicilindrico a V da 742 cc con testate a 3 valvole e raffreddamento a liquido in grado di erogare una potenza massima di 61 CV (45 kW) con una coppia particolarmente favorevole di 62,7 Nm. Nata per l’impiego off-road, era dotata di sospensioni a lunga escursione, serbatoio benzina di grande capacità che ricordava quelli della Dakar, trasmissione finale a catena, ruota anteriore da 21 pollici – per poter montare una vasta scelta di pneumatici off-road – e impianto frenante con doppio disco anteriore.

Moto “avventura” per eccellenza, fu scelta in primo luogo da quanti amavano i raid nei deserti africani sulle tracce della mitica Dakar. Ben presto però fu apprezzata anche da un nuovo genere di mototurista che alle classiche stradali, cominciò a preferire le più comode maxi enduro dai manubri alti che consentivano una posizione in sella più confortevole, soprattutto sulle lunghe distanze, non soltanto al pilota, ma anche al passeggero.

Seguendo l’evoluzione del segmento la Casa nipponica aggiornò due volte, con modifiche alla ciclistica e allo stile, l’Africa Twin che perse progressivamente l’impronta spiccatamente off-road. Con la fine delle grandi maratone africane, ostaggio del terrorismo medio-orientale, e la conseguente perdita di interesse del pubblico per la Dakar e le moto ad esse ispirate, anche l’Africa Twin apparve obsoleta, la Honda ne cessò la produzione alla fine del 2003.

Oggi il rinnovato interesse per le moto “avventura” dal vago sapore vintage, come la Yamaha Super Ténéré, ispirata proprio alla mitica moto della Parigi-Dakar e al celebre deserto teatro delle prove più dure e selettive, ha spinto la Honda a tornare in campo con la CRF1000L Africa Twin che sarà disponibile nei concessionari di tutta Europa alla fine del 2015.

Leggi la storia della Parigi-Dakar