Honda Civic Type R: il ritorno dello showgun

Assetto racing, 310 cavalli per 270 km/h di velocità massima, la Casa giapponese torna a fare sul serio con la Civic Type R.

Vistosa, cattiva vera fuori e dentro, con i 310 CV del suo 2 litri turbo e un assetto messo a punto a Suzuka e sul circuito del Nurburgring dai piloti del WTCC, la Civic Type R torna alla ribalta per dettare legge tra le compatte. Con quest’auto la Honda, dopo anni di green philosophy, riscopre la sua natura “racing”. Una piccola bomba che è solo il biglietto da visita di quello che hanno in mente al quartier generale di Hamamatsu, e che anticipa di qualche mese la nuova generazione della NSX. Il “parto” della Type R è stato travagliato ma alla fine ha generato grande soddisfazione negli appassionati. Ci sono voluti, infatti, anni per sviluppare un progetto senza compromessi. Un’idea che è diventata vincente con il ritorno del team Jas nel Mondiale a ruote coperte.

Il primo prototipo era sceso in pista per i test nel 2013, con un Tarquini (pilota WTTC) entusiasta collaudatore/suggeritore. Il risultato finale, mostrato a Ginevra, è una vettura appariscente, dal cuore e dall’immagine forte. Trazione anteriore, cambio manuale, la più potente delle Civic porta al debutto il nuovo propulsore VTEC che è il quattro cilindri più prestazionale mai montato su una Honda con il logo rosso: 310 CV erogati a 6.500 giri/min e 400 Nm a 2.500 giri fanno dimenticare la deludente (quanto a cattiveria vera) versione del passato, che di cavalli sotto il cofano ne aveva oltre un centinaio in meno.

In vendita dall’estate 2015, la Type R non è solo “tanto motore”. Racing fuori, racing dentro, ha tra gli atout la nuova modalità di guida +R che permette di modificare oltre alla risposta del propulsore turbo anche quella del telaio, per un feeling con la strada di livello corsaiolo. Lo 0-100? In 5,7 secondi! La velocità massima? 270 km/h! E a sentire Tarquini da guidare è da sballo, con le marce da tirare una a una sino ai 7.000 giri del limitatore. Finalmente ad Hamamatsu si torna a fare sul serio: daj-jobu Hondasan, ben fatto signor Honda!

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-03-2015

Redazione News Mondo

X