Red Bull ‘a caccia’ di un motore per l’era post-Honda: nella Formula 1 si guarda a Renault, Ferrari e Mercedes. Ma attenzione alla Porsche…

Il ritiro della Honda dal mondo della Formula 1 complica e non poco i progetti della Red Bull, alla caccia di un nuovo motore. Uno scenario non proprio semplice per la Scuderia che evidentemente sperava di poter dare continuità al percorso svolto fino a questo momento. E invece ora la Red Bull per andare avanti deve fare un salto nel vuoto. Deve correre un rischio.

Red Bull alla ricerca di un motore

La scelta non semplice: la Red Bull deve decidere a chi rivolgersi per avere un motore. In realtà nel mondo della Formula 1 le alternative non sono tantissime. Non si esclude che il Toro possa tornare a bussare alla porta dei francesi della Renault. Tra le parti il rapporto è fatto di alti e bassi, ma gli uomini in giallo non direbbero di no di fronte a una richiesta da parte della Red Bull.

Max Verstappen Red Bull
Max Verstappen Red Bull

Le alternative per la Red Bull: ci sono anche Ferrari e Mercedes…

Nel mondo della Formula 1 le alternative alla Renault non sono tante. Per la Red Bull ci sono due alternative di rilievo: Mercedes e Ferrari, ma il rapporto potrebbe non essere semplicissimo. Inoltre se proprio si deve cambiare motore potrebbe essere meglio tornare a trattare con una realtà nota e della quale si conoscono i prodotti.

Ipotesi Porsche

Negli ultimi giorni ha preso forma un’ipotesi extra Formula 1. Si tratta della Porsche, che potrebbe mettere a disposizione della Red Bull il suo motore ibrido V6 Turbo. Non è tutto. La casa automobilistica avrebbe in cantiere diversi progetti buoni per la Formula 1.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Bonus auto potrebbero essere confermati nella prossima manovra economica

Renault apre alla Red Bull: “Forniremo il nostro motore, se obbligati”