Joshua Wong, l'attivista non può uscire da Hong Kong

Hong Kong, niente espatrio per Joshua Wong. L’attivista è stata invitato in Italia per un’iniziativa del 27 novembre

Joshua Wong non può lasciare Hong Kong. La Corte ha rigettato la sua richiesta di espatrio per un viaggio in Europa. L’attivista è in libertà su cauzione.

HONG KONG – Joshua Wong, attivista pro-democrazia attualmente in libertà su cauzione, non può lasciare Hong Kong. La sua richiesta di espatrio per un viaggio in Europa, infatti, è stata infatti rigettata dalla Corte di Hong Kong.

Viaggio in Italia

Lo precisa una nota dell’Ufficio del portavoce del ministero degli Esteri di Pechino rispondendo alla richiesta di chiarimenti in merito alla visita di Wong in Italia su invito della Fondazione Feltrinelli per un evento del 27 novembre a Milano. 

La Fondazione Feltrinelli

Wong ha fatto un’ulteriore richiesta alla Corte d’Appello che deciderà venerdì 15. Siamo quindi in attesa del responso di questa seconda istanza e rimaniamo fiduciosi di poter ospitare Wong in Italia a fine novembre perché possa portare la sua testimonianza e la sua idea sul futuro di Hong Kong al pubblico italiano“, ha spiegato il direttore di Fondazione Feltrinelli, Massimiliano Tarantino.

https://www.youtube.com/watch?v=QWVfW3DVuZU

L’impegno di Joshua Wong

Il giovane attivista è già stato arrestato due volte dalla polizia nell’ambito delle proteste in corso da mesi nell’ex colonia britannica. In particolare, a Hong Kong si protesta contro il disegno di legge che abolirebbe la legge anti-estradizione verso la Cina.

ultimo aggiornamento: 13-11-2019

X