Hotel assaltato in Somalia dal gruppo terroristico al-Shabaab. Il bilancio è di 26 morti, tra questi anche una giornalista.

CHISIMAIO (SOMALIA) – Al-Shabaab colpisce ancora in Somalia. Nella tarda serata di venerdì 12 luglio 2019 il gruppo terroristico ha assaltato un hotel a Chisimaio, località portuale nel sud del Paese. L’attacco – iniziato con un’autobomba e concluso con lo scontro con le forze di sicurezza – è durato per ben 12 ore con l’edificio rimasto distrutto sotto i colpi dei terroristi.

Il bilancio – secondo quanto riportato da Afp – è di 26 morti. Tra questi anche una giornalista. Le vittime sono quasi tutti di origine somala anche se ci sono stati stranieri che hanno perso la vita in questo attentato. Oltre 50 le persone ferite.

Attentato in Somalia, morta una giornalista somalo-canadese

Tra le vittime anche una giornalista somalo-canadese che era ritornata in patria per una vacanza. Con lei ha perso la vita anche il marito. “Con il suo lavoro – l’ha ricordata il ministro dell’Immigrazione – ha messo in luce le notizie e i contributi positivi delle comunità, dandone notizia in Canada, ed è diventata una voce per molti. Il suo lavoro ha rafforzato i legami fra le comunità somale del Canada e la Somalia nel suo continuo processo di stabilizzazione e ricostruzione”.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza Indonesia
fonte foto https://twitter.com/AMBULANCIAEMERG

Attentato in Somalia, al-Shabaab rivendica

L’attentato in Somalia è stato rivendicato dal gruppo terroristico di al-Shabaab che ha riferito di avere come obiettivo i “funzionari apostati dell’amministrazione Jubaland“.

Ma la paura in Somalia resta molto alta con il gruppo terroristico che in futuro potrebbe colpire ancora. Non è la prima volta, infatti, che un attentato viene effettuato in questa zona. Il bilancio è di 26 morti e oltre 50 feriti ma il numero potrebbe aumentare visto che non sono state comunicate le condizioni delle persone coinvolte in questo attacco e ricoverate in ospedale per le ferite riportate.

fonte foto copertina https://twitter.com/AMBULANCIAEMERG

ultimo aggiornamento: 13-07-2019


L’uragano Barry ‘punta’ New Orleans: allerta massima in Louisiana

Addio a Fernando Corbatò, il ‘padre’ del computer e della password