Il palmares di Alberico Evani in rossonero è decisamente ricco: tre Scudetti, due Coppe dei Campioni, due Supercoppe Europee e due Intercontinentali.

Una vita in rossonero. Tredici stagioni, per l’esattezza, senza contare gli anni trascorsi nelle giovanili milaniste. Alberico Evani, per tutti, semplicemente Chicco, è stato uno dei giocatori più amati dai tifosi del Milan. Ma anche uno dei più presenti e decisivi, con le sue 393 presenze complessive impreziosite da 19 gol, molti dei quali spettacolari. Ecco la nostra personale Top Five.

I cinque gol più belli di Alberico Evani con il Milan

5 maggio 1991, il Milan di Arrigo Sacchi espugna il Delle Alpi di Torino. Il gol del definitivo 3-0 rossonero è di Alberico Evani, che supera Tacconi in acrobazia. Minuto 78: cross dalla destra di Angelo Carboni, conclusione al volo del centrocampista milanista e traiettoria che scavalca il portiere bianconero.

Tokyo, Coppa Intercontinentale 1989: i rossoneri, vincitori dell’ultima Coppa dei Campioni, battono 1-0 l’Atletico Nacional di Medellín e si laureano campioni del Mondo. La rete decisiva, all’ultimo minuto dei tempi supplementari, è del solito Alberico Evani: punizione dal limite, sinistro al veleno e palla alle spalle di Higuita.

Quarta giornata del campionato 1983-1984, una doppietta di Alberico “Chicco” Evani regala il successo al Milan contro il Catania. Il secondo gol del centrocampista rossonero è una perla: controllo, gran botta dalla lunghissima distanza e pallone all’angolino.

Serie A 1990-91, il Milan strappa un punto all’Olimpico contro la Lazio. Il gol che regala il pareggio ai rossoneri, all’89esimo, è di Alberico Evani. Un’autentica prodezza! Gaudenzi si scatena sulla destra e mette in mezzo per il numero undici milanista, che supera Fiori con una spettacolare sforbiciata.

Domenica 4 ottobre 1987, i rossoneri superano 2-0 l’Ascoli a San Siro. Alberico Evani chiude i conti nel finale con una rete da urlo. Ruud Gullit porta a spasso un paio di avversari sul binario di destra e cross in area per il centrocampista, che al volo, col mancino, infila l’incolpevole Pazzagli.

milan

ultimo aggiornamento: 07-09-2017


Lazio-Milan, l’eterna lotta tra Zeman e Capello

Serie A TIM, il focus sulla terza giornata: Milan sempre in gol con la Lazio