I cinque gol più belli di Stefano Borgonovo con la maglia del Milan

Una Coppa dei Campioni vinta da protagonista, più una Supercoppa Europea e una Intercontinentale: ecco il palmares in rossonero di Stefano Borgonovo.

chiudi

Caricamento Player...

Stefano Borgonovo ha disputato una sola stagione al Milan, ma resterà per sempre nel cuore dei tifosi milanisti. Indimenticabile il suo gol ai supplementari nella semifinale di ritorno di Coppa dei Campioni contro il Bayern Monaco. “Borgo” ha collezionato 23 presenze complessive tra campionato e coppe. Ecco la nostra Top Five della sue prodezze in rossonero.

I cinque gol più belli di Stefano Borgonovo con il Milan

27 agosto 1989, il Milan di Arrigo Sacchi espugna 3-0 il Manuzzi di Cesena. Tra i marcatori di giornata c’è anche Stefano Borgonovo, che realizza il suo primo gol in maglia rossonera sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Cross in mezzo, sponda di Frank Rijkaard e tap-in vincente del centravanti milanista, che insacca di testa.

Coppa dei Campioni 1989-90, ritorno dei sedicesimi di finale: i rossoneri, dopo il 4-0 dell’andata a San Siro, superano 1-0 in trasferta i finlandesi dell’HJK Helsinki. Decisiva la rete di Borgonovo (su assist di Stroppa) attorno alla mezzora del primo tempo: controllo, diagonale con il destro e pallone in buca d’angolo.

Ultima giornata del campionato 1989-1990, il Milan strapazza 4-0 il Bari al Meazza. Ad aprire le marcature, al minuto 68, è Stefano Borgonovo: corner dalla destra di Roberto Donadoni, tocco di Salvatori da centro-area e splendido colpo di testa in tuffo di “Borgo”, che non lascia scampo a Mannini.

Coppa Italia, Girone C: i rossoneri rifilano sei gol al malcapitato Messina. Tra i protagonisti del match c’è Borgonovo, autore di una doppietta. Da applausi il primo gol dell’attaccante milanista, che riceve palla da Massaro, salta un avversario e infila il pallone all’angolino con una precisa conclusione di sinistro.

Mercoledì 18 aprile 1990, la rete di Stefano Borgonovo all’Olympiastadion di Monaco di Baviera regala la finalissima di Coppa dei Campioni al Milan. Un autentico capolavoro: imbucata di Paolo Maldini e prodezza del numero sedici rossonero, che supera il portiere del Bayern con uno splendido pallonetto.