Umit Davala in campo e Fatih Terim in panchina, le meteore turche del Milan

Nel 2001, il mercato del Milan pesca sul Bosforo. La guida tecnica è affidata a Fatih Terim che vuole Umit Davala, uno dei suoi pupilli ai tempi del Galatasaray. I due però non faranno molta strada in rossonero.

chiudi

Caricamento Player...

Ci sono nomi che anche a distanza di anni vengono ricordati indelebilmente dai tifosi di calcio, nel bene o nel male. Nel caso di Umit Davala e del mondo rossonero si tratta della seconda strada. L’ex centrocampista classe ’73, nonostante si fosse messo in vista con il Galatasaray a cavallo degli Anni ’90 e 2000 – vincendo anche la Coppa Uefa e la Supercoppa Europea – non mantenne al Milan le premesse.

In tandem con Terim

I rossoneri, nell’estate del 2001, investirono una cifra importante per Umit Davala: via Turati bonificò ai giallorossi di Istanbul 10 miliardi di vecchie lire. A spingere per l’acquisto del Nazionale turco era stato il neo-allenatore del Diavolo, Fatih Terim. L’Imperatore, infatti, puntava molto sul centrocampista che aveva avuto alle sue dipendenze sia con la maglia del Galatasaray che con quella della Turchia. Nonostante le aspettative in virtù di una campagna acquisti di notevolissimo livello con i colpi di Rui Costa e Inzaghi, il regno del tecnico turco sulla panchina del Milan ebbe vita breve. Dopo il ko contro il Torino a primi di novembre, Berlusconi decise di esonerare Terim. Per Umit Davala, l’avventura in rossonero si protrasse fino al termine della stagione, collezionando 13 presenze abbastanza anonime. A seguire, fu scambiato con l’interista Simic.

L’arrivo di Hakan per riscrivere la storia

Le uniche due esperienza turche nella storia del Milan non sono state pertanto da incorniciare. Ora, a Hakan Calhanoglu spetta il compito di scrivere pagine importanti in rossonero e offuscare le prestazioni di Terim e Umit Davala. L’ex Bayer ha una cosa in comune con l’ex centrocampista rossonero: entrambi sono infatti nati a Mennheim, città tedesca del Baden-Wurttemberg, da famiglia turca. I tifosi del Milan sperano che sia l’unica cosa in comune tra i due…