Con Identiy Credential la patenteè direttamente sullo smartphone

Un’app per la patente (ma non solo): i documenti diventano digitali

Con Identity Credential i documenti come la patente e il passaporto diventano digitali e basterà avere lo smartphone per averli tutti a portata… di dito.

Nasce Identity Credential, il servizio che trasferisce i documenti sul proprio smartphone. Semplificando il concetto, la patente (o il passaporto ad esempio) saranno digitalizzati e saranno a disposizione dell’utente di avere i documenti a portata di click.

Identity Credential, patente e passaporto sullo smartphone

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Qualcomm e Google ed è pensato per i super telefoni del futuro che usufruiranno della rete 5G, tutt’ora circondata dalle polemiche e dallo scetticismo.

Il servizio sarà supportato da Android R (o Android 11 come dovrebbe essere chiamato). La possibilità di avere il proprio documento in formato digitale sul proprio smartphone inizialmente sarà dedicata agli utenti che si assicureranno i nuovissimi (e immaginiamo non poco costosi) telefoni che supporteranno la piattaforma Qualcomm.

Quando sarà disponibile il servizio?

Ma quando arriveranno i documenti digitali? La rivoluzione, lenta ma significativa, inizierà nel 2020. Ma andiamo con ordine e facciamo chiarezza. Ogni casa produttrice di telefoni mobili potrà decidere se rendere disponibile per i propri utenti il servizio Identity Credential. Ovviamente il riconoscimento di questi documenti richiederà anche una correzione o almeno una serie di accorgimenti dal punto di vista normativo. Gli addetti ai lavori, e la cosa non stupisce, scommettono sul fatto che la rivoluzione inizierà dagli Stati Uniti e sbarcherà in Europa solo dopo anni. Probabile.

Patente di guida
Fonte foto: https://www.facebook.com/MC-Service

La patente sullo smartphone

I vantaggi offerti dal servizio sono notevoli. Gli utenti del futuro (decisamente prossimo) potranno dimenticarsi a casa i documenti a cuor leggero. Niente scene di panico all’aeroporto (nel caso del passaporto) e niente scene di panico di fronte alla domanda più temuta dagli automobilisti: patente e libretto. A breve basterà avere lo smartphone. Rigorosamente carico…

ultimo aggiornamento: 08-12-2019

X