Si è spento a 102 anni Ieoh Ming Pei, l’architetto della piramide del Louvre

È morto Ieoh Ming Pei, l’architetto della Piramide del Museo del Louvre. L’uomo aveva 102 anni e si era ritirato da tempo dalla scena pubblica.

È morto a 102 anni Ieoh Ming Pei, l’architetto che rivoluzionò il mondo dei musei ideando e progettando la caratteristica piramide che sovrasta il Louvre.

Morto Ieoh Ming Pei, aveva 102 anni

La notizia della scomparsa del noto architetto è stata confermata dai media e da fonti vicine a Pei. Non sono state specificate al momento le cause del decesso, me l’uomo era malato già da diversi anni, al punto che da tempo si era ritirato dalla scena pubblica rifiutandosi anche di concedere interviste.

Chi era Pei: la carriera

Nato a Canton (in Cina) il 26 aprile 1917 da padre banchiere, Pei si trasferirà negli Stati Uniti a diciotto anni per studiare architettura.

Inizia concretamente la sua attività da architetto nel Secondo Dopoguerra, quando William Zeckendorf lo assunse nell’azienda immobiliare Webb and Knapp. Dopo sette anni circa di praticantato in una grande realtà, Pei decise di aprire un proprio studio iniziando così una nuova parte, la più prestigiosa, della propria attività.

Nel corso della sua prestigiosa carriera ha vinto un Premio Pritzker (1983) e solo nove anni più tardi il presidente degli Stati Uniti, all’epoca H. W. Bush, gli avrebbe consegnato la Medaglia presidenziale della libertà di Stefano Bucci.

La piramide del Louvre

Costruita il tra il 1985 e il 1989 la struttura rappresenta un vero e proprio simbolo entrato a far parte dell’immaginario e della cultura collettiva. Si tratta di una costruzione di 200 tonnellate in acciaio, alluminio e vetro che caratterizza ormai il panorama di Parigi.

ultimo aggiornamento: 17-05-2019

X