Il 2019 è l’anno delle truffe nel trading online: ecco come difendersi

Le nuove modalità con cui è possibile fare trading online che, rispetto al passato, hanno allargato l’utenza che può decidere di entrare in questo ambito, hanno reso questo settore anche maggiormente esposto a diversi pericoli in termini di truffe.

Il 2019, in particolare, è l’anno delle truffe nel trading online e in cui si sono susseguiti diversi fattori che hanno reso necessarie azioni da parte degli organi di controllo finanziario per proteggere gli investitori.

Le truffe più comuni del 2019 sul trading online: le telefonate non autorizzate dei broker

Ma di quali truffe parliamo nello specifico e cosa è accaduto soprattutto nel 2019 in questo settore? Partiamo da quella più comune ovvero le telefonate per l’iscrizione ad un broker. La legge, afferma al riguardo un divieto esplicito di poter contattare un utente su questo tipo di servizi senza la sua autorizzazione. Ricevere questo tipo di telefonate, è quindi già un primo segnale che può aiutare l’utente a difendersi dalle truffe.

Tuttavia, c’è un ulteriore fattore che è da considerare ovvero che spesso non ci si accorge di cliccare su dei banner online e ci si ritrova a ricevere una telefonata da un broker che vuole proporre l’iscrizione ai propri servizi. Anche in questo caso, non c’è da preoccuparsi, poiché pur avendo dato in modo implicito l’autorizzazione alla telefonata, ciò non conferma di volersi iscriversi al servizio. E’ sufficiente, dopo aver ascoltato ciò che il broker ha da offrire, di rifiutare formalmente la suddetta offerta e difendersi dall’eventuale truffa online.

Caso diverso, è quello in cui si riceve una telefonata dopo aver fornito la propria autorizzazione online. I migliori broker di trading online, infatti, presentano ricche pagine online con informazioni sui servizi offerti e laddove l’utente autorizza la privacy, potrebbe ricevere queste telefonate. Un modo per riconoscere se si tratta di truffe? La presentazione immediata del nome del broker e di tutte le licenze possedute, come ad esempio la più nota Cysec, per offrire servizi di trading online legali.

Pubblicità ingannevoli su facili guadagni, tra le truffe più ricorrenti sul trading online nel 2019

Altra comune truffa ricorrente nel 2019, è da parte di pubblicità ingannevoli che promettono facili guadagni. Si tratta, di una prassi già presente da diversi anni e che in genere prevede vari canali di truffe:

  • Mail non contrassegnate come spam. Al loro interno, sono contenuti dei messaggi pubblicitari in cui è consigliato un metodo vincente per guadagnare iscrivendosi al broker.
  • Banner pubblicitari. Anche in questo caso si promettono facili guadagni e ciò che si richiede, è solo di procedere ad una iscrizione online.

Ebbene, queste due tipologie di truffe, spesso nascondono dei falsi broker che perseguono l’obiettivo di acquisire i dati personali dell’utente e di eventuali depositi sul conto creato. Ottenuti questi dati, spariscono e non vi è alcuna possibilità di poter ottenere i propri dati o capitali indietro. Ma allora come difendersi da questo tipo di truffa? Ricercando online il nome del broker e le autorizzazioni possedute. Laddove queste informazioni sono limitate, molto probabilmente potrebbe essere in atto una truffa.

Come difendersi dalle truffe online: i consigli dei professionisti sui migliori broker

Truffe trading
Truffe trading

Altra modalità per potersi difendere dalle ultime truffe del 2019 sul trading online, è quello di iscriversi a dei forum e scambiare opinioni con altri utenti rispetto ai broker regolamentati e di cui potersi fidare. Anche siti specializzati nel settore, possono essere un valido aiuto per essere sempre aggiornati sui migliori broker e sulle nuove truffe del settore. Il sito internet migliorbrokerforex.net aiuta a difenderti dai brokers truffa, offrendoti la sua lunga esperienza nell’ambito del trading online e con tabelle di comparazione 2019 in continuo aggiornamento.

Non si tratta, infatti, di tabelle fisse con i nomi solo dei broker più famosi. Uno staff esperto, controlla periodicamente questa lista ed i migliori requisiti che un broker deve avere per fornire i migliori servizi e in base a ciò, ne conferma la presenza o ne propone una eliminazione.

Su importanti siti del settore come quello appena citato, è anche possibile accedere a delle complete guide ai migliori broker di trading online, consultare la selezione completa dei migliori brokers consigliati dal team o anche procedere ad un contatto via mail per maggiori informazioni. Per ogni broker, sono poi presenti diverse schede, che ne permettono una consultazione rapida da parte dell’utente delle migliori soluzioni per il 2019 e con preziose informazioni su:

  • Sito ufficiale del broker.
  • Punti di forza come app mobile, piattaforme di trading.
  • Deposito minimo non troppo alto.
  • Possibilità di poter richiedere gratuitamente un conto demo gratuito.
  • Modulo online per l’apertura di un conto.

Informazioni, aggiornate di continuo dallo staff per essere sempre competitive sulle ultime novità e che possono essere confrontate anche sul sito ufficiale del broker, per conoscerne le principali caratteristiche e difendersi dalle più insidiose truffe che si sono registrate in questo 2019.

ultimo aggiornamento: 13-06-2019

X