Quante volte vi è capitato di andare allo sportello e al termine dell’operazione,  vedere che il bancomat non viene restituito?

Come comportarsi in queste situazioni?  Evitate di agitarvi perchè non serve a nulla, la situazione è pericolosa ma esistono mille modi per sistemarla.

Può capitare di ritrovarsi con il Bancomat trattenuto e magari ricevuto da poco tempo? Probabilmente il bancomat è stato trattenuto perché avete sbagliato la digitazione del pin, in questo caso se la filiale è aperta entrate e richiedete informazioni in merito.

La clonazione del bancomat è all’ordine del giorno

Fate attenzione quando siete davanti allo sportello del bancomat, assicuratevi che non siano presenti delle telecamere nella zona del prelievo, messe appositamente per scoprire i pin del conto e per rubare i soldi ai clienti.

Inoltre ricordatevi di non eseguire alcun tipo di transazione tutte le volte che il conto è senza fondi, perchè può capitare che il bancomat venga trattenuto anche per questo motivo.   Meglio chiamare la banca immediatamente e bloccare la carta, in caso di furto sicuro e di mancanza di prove, in questo modo verrà avviata la procedura specifica per risolvere il problema.

La clonazione dei bancomat oggi è molto popolare, meglio essere prevenuti e ottenere la protezione desiderata duranta il prelevamento.

Come richedere  il blocco del bancomat

Nei casi in cui lo sportello bancomat trattenga la carta del cliente e la richiesta di blocco sia stata effettuata, ogni istituto deve risarcire i clienti se nel frattempo vengono effettuati dei prelievi. Meglio seguire nel dettaglio tutte le informazioni che vengono rilasciate dagli operatori, per evitare di ritrovarsi con problematiche serie di furto e mancanza di fondi.

Solitamente il blocco de il bancomat avviene al telefono con la richiesta dei dati personali del cliente e della carta rubata.   Tenete sempre a portata di mano il numero dell’assistenza clienti.

certificato_unicasim


Le Obbligazioni High Yield: Cosa sono e quali rischi includono?

Bancomat, guida sul come utilizzarlo