La Commissione parlamentare ha presentato la relazione finale sul caso dell’uranio impoverito. Secondo l’inchiesta ci sarebbe stato “negazionismo” da parte della Difesa, il cui Stato Maggiore replica duramente.

ROMA – “Sconvolgenti criticità per i militari in Italia e nelle missioni all’Estero, che hanno contribuito a seminare morti e malattie“. E’ questa in sintesi la relazione finale della Commissione parlamentare d’inchiesta sul caso dell’uranio impoverito. Nel mirino anche il “negazionismo” dei vertici militari e gli “assordanti silenzi generalmente mantenuti dalle Autorità di Governo“.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Nesso tra uranio impoverito e tumori?

Giorgio Trenta, presidente dell’Associazione italiana di radioprotezione medica, è stato ascoltato in audizione e ha dichiarato: “E’ riconosciuta la responsabilità dell’uranio impoverito nella generazione di nanoparticelle e micropolveri, capaci di indurre i tumori che hanno colpito anche i nostri militari inviati ad operare in zone in cui era stato fatto un uso massiccio di proiettili all’uranio“. Successivamente, però, Trenta ha affermato: “Le mie affermazioni sono state travisate. Il presidente della Commissione cita una perizia che avevo fatto in cui affermavo che l’uranio al massimo poteva essere il mandante, non l’esecutore materiale dell’insorgenza di tumore“.

La Difesa all’attacco

Lo Stato Maggiore della Difesa respinge fermamente le accuse mosse dalla Commissione d’inchiesta: “Anche alla luce delle dichiarazioni rilasciate dal professor Trenta – che ha smentito la conclusione della Commissione – le forze armate respingono con fermezza le inaccettabili accuse” mosse dalla relazione, ribadendo “la più completa disponibilità alla collaborazione, come peraltro dimostrato anche in sede di tavolo tecnico negoziale con la Commissione, e sottolineano l’assoluta trasparenza di tutte le loro attività“.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-02-2018


Esplosione in un’azienda nel Comasco: operai feriti, 2 in gravi condizioni

Appalti G8, condannati Balducci e Anemone. Assolto Bertolaso