Il caso migranti mina il Governo: Minniti diserta il Consiglio dei Ministri

Caos su migranti e ong, Minniti diserta il Consiglio de Ministri poi incassa la piena fiducia di Mattarella e Gentiloni.

chiudi

Caricamento Player...

Scelta a sorpresa da parte di Marco Minniti, il quale ha disertato il Consiglio dei Ministri dopo la presunta polemica con Delrio legato alla questione migranti e alle ong che operano – (in maniera forse non sempre lecita, sicuramente non regolamentata) tra Libia e Italia ma non solo. Il premier Paolo Gentiloni e il presidente della Repubblica Mattarella hanno ribadito la propria soddisfazione per il duro lavoro svolto da Minniti fino a questo momento, facendo così rientrare un’altra piccola crisi di stabilità governativa.

Andrea Orlando: “Non può passare il messaggio che le ong siano quasi una promanazione degli scafisti”

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha provato a fare luce sulla questione migranti/ong al termine del Consiglio: “Dobbiamo disciplinare il settore senza correre il rischio di una criminalizzazione indiscriminata. Alcune ong possono anche essersi macchiate di qualche azione non esemplare, ma in questi anni hanno svolto un ruolo importantissimo salvando migliaia di vite. Quindi far passare il messaggio, come sta avvenendo in parte mediaticamente, che siano quasi una promanazione degli scafisti, credo sia un errore“. Intervenuto poi ai microfoni di La7, il ministro ha aggiunto: “È giusto cominciare a muoversi e a emanare decreti sull’accoglienza ma bisogna stare molto attenti a evitare banalizzazioni ovvero dire che siamo in emergenza, non è vero che è una invasione che non ha precedenti nella storia“.