Vasco Rossi, in 220 mila al “Modena Park” per i 40 anni di carriera

Il cantante di Zocca si è esibito davanti a una folla incredibile di fan. Vasco Rossi batte il record mondiale di spettatori paganti.

chiudi

Caricamento Player...

MODENA – “Il Blasco” fa 40 e entra ulteriormente nella storia: Vasco Rossi si è esibito per tre ore e mezza al “Modena Park” per i 40 anni di carriera. Il concerto, infatti, con 220 mila spettatori paganti entra nella top ten a livello di pubblico e segna il record per quanto riguarda gli eventi con spettatori paganti. I prezzi medi, al netto delle percentuali di rivendita, oscillavano intorno ai 65 euro…

Pubblico in delirio

“Il Blasco” è arrivato al Parco Ferrari in elicottero poco prima delle 19, sorvolando la folla gremita. Vasco Rossi è salito sul palco introdotto da “Così parlò Zarathustra” di Richard Strauss, intonando “Colpa d’Alfredo”, uno dei pezzi della giovinezza del cantautore di Zocca. Poi una dietro l’altra le canzoni degli Anni ’70 e ’80: da “Blasco Rossi” a “Bollicine”, da “Ogni volta” a “Anima fragile” (con Gaetano Curreri al pianoforte) a “Splendida giornata”.

La band

La band che accompagna Vasco è quella che lo ha affiancato negli ultimi anni. Ma sul parco arrivano anche pezzi del suo passato. Come Maurizio Solieri, chitarrista storico, dagli esordi al 2014 (salvo qualche interruzione nel rapporto non senza polemiche) e Andrea Braido, che sostituì proprio Solieri tra il 1989 e il 1993 quando quest’ultimo lasciò insieme a Massimo Riva per un percorso autonomo della Steve Rogers Band.

Il gran finale

Vasco Rossi, nonostante i 65 anni sul groppone, non risente della fatica e – cappellino in testa e giacca di pelle indosso – spara un grande finale con canzoni di rara poetica e dal profondo significato: “Siamo solo noi” (con un lungo intermezzo per presentare i componenti della band), “Vita spericolata” in una delicata versione piano e voce, un accenno di “Canzone” con una dedica a Massimo Riva (scomparso nel 1999) e “Albachiara”, coronata da una lancio di fuochi di artificio.