Il contro-discorso di fine anno di Beppe Grillo

Il contro-discorso di fine anno di Beppe Grillo. Il vate del Movimento Cinque Stelle tira le fila dei pentastellati dopo i primi mesi di governo.

Mentre Mattarella rivolge il proprio messaggio alla Nazione in vista del nuovo anno, il mentore del Movimento Cinque Stelle Beppe Grillo mantiene la parola data con il contro-discorso alternativo a quello del presidente della Repubblica.

Sono ormai a livelli oltre la perfezione. Non sono più l’Elevato e non so più neanche che anno augurarvi. Io ragiono per secoli, ormai ho diviso la mia mente dal mio corpo. Il mio corpo lo potete vedere, è un sogno e i sogni saranno la battaglia che dovremo fare nel prossimo secolo” ha dichiarato Grillo nel suo singolare discorso di fine anno.

Il contro-discorso di Beppe Grillo: nel 2017 annunciato il reddito di cittadinanza

Beppe Grillo ha ricordato il suo annuale appuntamento con un messaggio condiviso sulle sue pagine social. “Vi ricordo l’appuntamento […] in diretta Facebook per il mio discorso di fine anno. Pensate, sono passati 20 anni dal mio primo ‘Discorso all’umanità’. Belin come passa il tempo per voi mortali!“.

Beppe Grillo
Fonte foto: https://www.facebook.com/beppegrillo.it/

Il discorso di fine anno di Beppe Grillo rappresenta un appuntamento particolarmente atteso in quanto spesso concede anteprime sulle linee guida del MoVimento. Lo scorso anno il vate pentastellato avrebbe annunciato il reddito di cittadinanza. Di certo quest’anno la situazione si presenta più complicata in quanto il Movimento Cinque Stelle è tenuto a tenere fede al contratto di governo stipulato con gli alleati della Lega.

Il contro-discorso di Matteo Salvini: scontro social tra leader

L’impressione è che per quanto riguarda il 2018 Beppe Grillo possa essere oscurato da Matteo Salvini, diventato uno dei politici più amati dalla maggioranza degli italiani, in grado di muovere milioni di utenti social anche solo con una fotografia che lo ritrae in azioni quotidiane, come ad esempio un fugace pranzo tra gli impegni di lavoro.

ultimo aggiornamento: 01-01-2019

X