Il coronavirus è mutato: in circolo una versione più contagiosa

Il Covid-19 è mutato? In circolo ci sarebbe una versione più contagiosa

Il coronavirus è mutato, in circolo una versione più contagiosa anche se meno aggressiva della precedente.

ROMA – Il coronavirus è mutato. Secondo uno studio effettuato in collaborazione tra Stati Uniti e Regno Unito, in circolo c’è una versione più contagiosa ma meno aggressiva di quello precedente.

Abbiamo sequenziato – ha spiegato Thushan de Silva citato da La Repubblica i ceppi di Sars Covd-2 a Sheffield sin dall’inizio della pandemia e questo ci ha permesso di collaborare per dimostrare che la mutazione era diventata ormai dominante nei ceppi circolanti […]. Questo significa che la capacità di infettare le persone potrebbe essere aumentata. Fortunatamente in questa fase, non sembra che i virus con la mutazione D614G causino malattie più gravi“.

Korber: “Ci sono decine di migliaia di sequenze”

Sulla ricerca è intervenuta anche Bette Korber: “E’ possibile tracciare l’evoluzione di Sars-CoV-2 a livello globale perché i ricercatori di tutto il mondo stanno rapidamente rendendo disponibili i loro dati sulla sequenza virale […]. Attualmente sono disponibili migliaia di sequenze e questo ci ha permesso di identificare l’emergere di una variante a livello globale“.

Gli studi, comunque, andranno avanti nelle prossime settimane per cercare di individuare tutte le complicazioni che possono portare queste mutazioni.

Il coronavirus è mutato

Il coronavirus è mutato. I ricercatori hanno confermato che attualmente in giro c’è una forma diverso rispetto alla precedente più contagiosa anche se meno aggressiva.

Gli studi proseguiranno nelle prossime settimane per cercare di comprendere meglio quanto accaduto meglio al Covid-19. Una ricerca che continuerà senza sosta per consentire anche a tutti i ricercatori di sviluppare la cura giusta oltre che prevenire un possibile ritorno dei contagi nei prossimi mesi con la stessa potenza del passato. E, in futuro, non sono escluse ulteriori mutazioni.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 04-07-2020

X