Il CorSera bacchetta il Milan: “Sbagliato inseguire per due mesi Correa”

Il Corriere della Sera, nell’editoriale di Carlos Passerini, evidenzia i dubbi sulla rivoluzione estiva del Milan: inseguire Correa invano è stato un errore

Angel Correa diventerà, nei mesi a venire, l’emblema di questo complicatissimo mercato estivo 2019 del Milan? I tifosi del Diavolo sperano ovviamente di no. Il jolly d’attacco argentino sembrava ormai a portata di mano a metà luglio, salvo diventare un obiettivo sempre più lontano. Il Corriere della Sera cerca di tracciare il bilancio dell’operato della società di via Aldo Rossi, partendo proprio dal fallimento dell’operazione Correa.

Corriere: Milan, il mercato ha portato a un rinnovamento estremo

«Torneremo grandi, ma ci vorrà tempo» è stato lo slogan di questa ennesima estate di ricostruzione. Nella quale però a differenza di quelle passate si è ripartiti davvero da zero. Forse, fin troppo. In fondo il primo ad ammettere che andava fatto qualcosa di diverso è stato proprio Boban, a mercato chiuso, una settimana fa: «Bene i giovani, ma forse qualche elemento esperto dovevamo prenderlo»”.

Il risultato è stato un’opera di rinnovamento estrema, assoluta, quasi esasperata. E l’impressione è che, oggi come oggi, questo Milan non sia immediatamente competitivo per un posto Champions. Non significa che non lo possa diventare, ma al momento la sensazione diffusa è che Roma e Lazio siano superiori. Per qualità, quantità, mentalità, rodaggio”.

Angel Correa
fonte foto https://www.facebook.com/angelcorreafanpage/

Milan, “non è stato d’aiuto fissarsi per due mesi su Correa”

Di certo qualche errore sul mercato è stato commesso. Non è stato d’aiuto fissarsi ad esempio per due mesi su Correa, che alla fine non è arrivato. Non sarebbe stato più saggio sfilarsi prima, lavorando su un piano B senza arrivare all’ultimo giorno per prendere Rebic in prestito?“. L’interrogativo di Carlos Passerini, sulle pagine del Corriere della Sera, è senza dubbio più che legittimo.

Bisogna comunque affermare come quello che inizialmente sembrava un affare praticamente concluso sia diventato, cammin facendo, sempre più complicato. La mancata cessione di André Silva ha reso tutto più difficile, così come l’estrema (e inattesa?) rigidità dell’Atletico Madrid. E’ presto per dare giudizi, ma l’attenuante di un mercato in salita e pieno di paletti va comunque data al duo Boban-Maldini.

ultimo aggiornamento: 09-09-2019

X