Scoppia il caso legato a Il Foglio. Il quotidiano escluso dai contributi pubblici per una vicenda giudiziaria (controversa) legata a dieci anni fa. Renzi: “Deve vivere”.

Arriva alla vigilia di Natale il nuovo spunto di polemica per il governo. Questa volta le discussioni sono incentrate su il Foglio. Il nome del quotidiano è scomparso dalla lista dei giornali e dei periodici cui spettano i contributi pubblici.

Non è tutto. Sembra che al giornale sia stato richiesto il pagamento di sei milioni di euro per una questione legata a dieci anni fa, quando il Foglio avrebbe ricevuto fondi senza averne diritto. Accusa respinta dal quotidiano.

Il Foglio escluso dai contributi pubblici per l’Editoria

Il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della presidenza del Consiglio dei ministri ha reso noto il bilancio dei contributi all’editoria per il 2018. A far discutere questa volta non sono i finanziamenti, ma il fatto che il Foglio è stato tagliato fuori dal giro di contributi.

Sembra che l’esclusione del quotidiano sia legata a un’indagine della Guardia di Finanza su un accertamento giacente risalente al 2009-2010. In quegli anni il giornale fondato da Giuliano Ferrara nel 1996 non avrebbe avuto diritto ai contributi in quanto non avrebbe raggiunto la soglia del 25% delle vendite (in base al totale della tiratura). L’accusa era stata ed è ancora contestata e respinta dai vertici de il Foglio.

Il Foglio
Fonte foto: https://www.facebook.com/ilfoglio/

La mancata erogazione dei contributi e la richiesta di sei milioni di euro potrebbe portare alla chiusura del Foglio

Il mancato riconoscimento dei contributi porterebbe a una crisi del Foglio che potrebbe concludersi con la chiusura del quotidiano, soprattutto se le autorità dovessero intimare il pagamento dei sei milioni di euro che avrebbe ricevuto in maniera illecita (secondo l’accusa) nel biennio in questione.

Matteo Renzi all’attacco: “Lo difenderemo”

Il caso ha scatenato un’accesa discussione sui social, con centinaia di utenti che si sono espressi in difesa del quotidiano. Ma la polemica si estende anche al campo della politica, visto che molti esponenti anche della maggioranza di governo hanno rilanciato la questione promettendo battaglia.

Chi vuole chiudere IL FOGLIO sappia che noi difenderemo questa voce libera dell’informazione come abbiamo difeso Radio Radicale. Pancia a terra, tutti insieme, Il Foglio deve vivere, ha scritto Matteo Renzi su Twitter.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
evidenza il Foglio Matteo Renzi politica primo piano Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 24-12-2019


Autostrade, la lettera di Aspi al Governo: “Dateci 23 miliardi e risolviamo il contratto”

Autostrade, governo bloccato. Rottura totale con i renziani