Storie di derby: lo stacco vincente di Hateley che sovrasta Collovati

Dopo anni difficili, il Milan torna a sorridere con la vittoria nel derby. Il colpo di testa di Hateley rimane indelebile negli occhi dei tifosi rossoneri. L’Inter era in vantaggio con Altobelli, poi il pari di Di Bartolomei.

chiudi

Caricamento Player...

Nel campionato 1984/85, il presidente rossonero Giussy Farina vuole rilanciare le ambizioni del Milan dopo una stagione di assestamento, successiva al ritorno nella massima serie dalla cadetteria. Sul mercato, il Diavolo è protagonista: dall’Inghilterra arrivano Mark Hateley e Ray Wilkins, il primo centravanti, il secondo centrocampista; poi il presidente rossonero fa sbarcare a San Siro il portiere Terraneo, il libero Di Bartolomei e un l’attaccante Virdis. In panchina, torna la leggenda di Nils Liedholm.

Buon avvio di campionato

E, in effetti, il Milan parte discretamente: due pareggi, poi vittoria sulla Cremonese, 1-1 in casa della Juventus, 2-1 alla Roma e 0-0 a Napoli. Un ruolino niente male per Baresi e compagni in vista dell’attesissimo derby contro l’Inter, in programma domenica 28 ottobre 1984.

La stracittadina

Il Milan, complice anche la doppia retrocessione in Serie B, non batte l’Inter da diverso tempo. I nerazzurri, guidati da Castagner – il quale era stato in rossonero nella passata stagione -, possono contare su un undici temibilissimo: in attacco, il Pallone d’oro Rummenigge e il campione del mondo Altobelli, oltre ai vari Causio, Collovati e Bergomi. L’avvio è duro per il Diavolo: il campione tedesco affonda sulla sinistra e mette in mezzo per il colpo di testa di Altobelli che batte Terraneo!

Rimonta rossonera

Il Milan però reagisce e al 33′ ottiene il pareggio: Wilkins pesca in area Virdis, il quale appoggia di testa per l’inserimento di Di Bartolomei che batte Zenga con un destro al volo! Nella ripresa, poi, i rossoneri completano la rimonta quando sempre Virdis, versione assist-man, pennella al centro un cross sul quale si avventa Hateley: il britannico sovrasta l’odiato ex Collovati e gonfia la rete con un prepotente colpo di testa!