Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne, il messaggio del Capo dello Stato Sergio Mattarella: “È emergenza pubblica”

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto condividere un lungo messaggio per sottolineare lo stato emergenziale della situazione che continua ad affliggere l’Italia, dove ogni 72 ore, stando agli ultimi dati a disposizione, si registra un femminicidio,

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne, Mattarella: “Emergenza pubblica”

“La violenza sulle donne non smette di essere emergenza pubblica e per questo la coscienza della gravità del fenomeno deve continuare a crescere. Le donne non cessano di essere oggetto di molestie, vittime di tragedie palesi e di soprusi taciuti perché consumati spesso dentro le famiglie o perpetrati da persone conosciute”, recita il messaggio condiviso da Mattarella.

Sergio Mattarella
fonte foto https://www.quirinale.it/elementi/35644

Cirinnà: “Il mio pensiero va alle tante donne che sono morte in mare”

Anche la senatrice del Partito democratico Monica Cirnnà ha voluto esprimere la sua solidarietà alle donne vittime di violenza, sottolineando anche il suo dolore per le donne morte in mare.

Il mio pensiero, stamattina, va alle tante donne che – ancora in queste ore – sono morte in mare, cercando di sottrarsi alla violenza, agli stupri, alla sottomissione. La violenza contro le donne è triste cronaca di ogni giorno, in Italia e anche nel mondo. C’è ancora moltissimo da fare. Il contrasto alla violenza nasce dalla prevenzione e dalla costruzione di una vera cultura dell’eguaglianza, anche attraverso una legislazione adeguata e attenta alla condizione femminile. Dalla parità salariale alla conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro, non può esserci coesione sociale senza piena cittadinanza femminile, che nasce anzitutto dal contrasto alla violenza di genere. Politica e cultura devono essere alleate in questa battaglia“.

Di seguito il post condiviso dalla Cirinnà sulla propria pagina Facebook

VIOLENZA DONNE: SERVE UN MONDO CON PIENA CITTADINANZA FEMMINILEIl mio pensiero, stamattina, va alle tante donne che -…

Pubblicato da Monica Cirinnà su Lunedì 25 novembre 2019

Casellati, “Il bilancio dei femminicidi nel nostro Paese ci restituisce la fotografia di una mattanza di genere”

Duro e toccante il pensiero della Casellati, che ha evidenziato i numeri di quella che ha definito come una mattanza di genere. E purtroppo la descrizione non si discosta dalla realtà dei fatti.

“Il bilancio dei femminicidi nel nostro Paese ci restituisce la fotografia di una agghiacciante e inaccettabile mattanza di genere. Nel 2019 sono state 96 le vittime, una donna uccisa ogni tre giorni: una violenza che va fermata con la formazione, la prevenzione, il contrasto e senza concedere sconti a nessun atteggiamento di sopraffazione, da quello fisico a quello psicologico […]. Nessuna misura penale, processuale o amministrativa potrà mai avere una piena efficacia se, accanto a leggi chiare e pene certe, non vi sarà un impegno altrettanto incisivo sul piano dell’educazione, della cultura e dell’informazione […]. Le leggi non bastano se le menti non cambiano” ha concluso

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Casellati cronaca evidenza politica Sergio Mattarella

ultimo aggiornamento: 25-11-2019


Benevento, poliziotti aggrediti alla stazione. Mastella: “A loro il ringraziamento della città”

Migranti, la Open Arms e la Aita Mari ottengono porto in Italia, sbarcano in 151