Milan, il precedente contro il Cska Sofia in Coppa Uefa

Nella stagione 2001/02 il Milan deve vedersela con i bulgari del Cska Sofia nel secondo turno. All’andata i rossoneri vincono con i gol di Rui Costa e Shevchenko, nel ritorno segna Inzaghi.

chiudi

Caricamento Player...

La Coppa Uefa, oggi Europa League, è l’unico torneo che manca nella gloriosa bacheca del Milan. Un tentativo di portarla a casa i rossoneri lo fecero nella stagione 2001/02, in una delle rare partecipazioni alla competizione continentale minore rispetto alla più blasonata Europa League.

Bulgari dopo bielorussi

Nel primo turno eliminatorio del torneo, il Milan affronta il Bate Borisov del futuro rossonero Kutuzov. Il discorso qualificazione viene chiuso dagli uomini di Terim già a Minsk con un 2 a 0 firmato nella ripresa da Shevchenko e Javi Moreno. A San Siro, nel ritorno, il Milan cala il poker con i gol di Rui Costa, Javi Moreno, Sarr e Inzaghi. Nel secondo turno il sorteggio abbina a Maldini e compagni un’altra formazione dell’Est, ossia il Cska Sofia.

La vittoria all’andata

Il 18 ottobre 2001, dunque, i rossoneri ospitano l’undici di Nikodimov. Terim schiera il tridente composto da Inzaghi e Shevchenko con Rui Costa alle spalle. E al 20′ è proprio il portoghese a portare in vantaggio il Milan con un destro dai 22-23 metri che non lascia scampo a Lukic. Nella ripresa, il raddoppio è opera di Shevchenko che colpisce di testa su assist di un imprendibile Serginho. Il Cska Sofia è sotto di due reti dopo il match di San Siro.

Colpisce Super Pippo!

Il 1 novembre, nella capitale della Bulgaria, il Milan è ospite del Cska Sofia per la gara di ritorno di Coppa Uefa. I rossoneri, forti del 2 a 0 dell’andata, possono gestire il risultato e Terim decide per uno schieramento più conservativo con il solito Inzaghi terminale d’attacco e Rui Costa in appoggio. Al 62′, Serginho batte una punizione in mezzo all’area dove Inzaghi prende il tempo a tutti e di testa segna il gol vittoria.