Il Milan di Pioli rischia: la crisi difensiva continua, può finire male
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il Milan di Pioli rischia: la crisi difensiva continua, può finire male

Stefano Pioli

Le cause della crisi difensiva del Milan nel 2024, con un’analisi dettagliata sui gol subiti e le strategie per migliorare la squadra.

L’AC Milan affronta un momento complicato a livello difensivo, con un totale di 17 gol subiti solo nel 2024. Le recenti prestazioni contro squadre come il Rennes, con tre reti incassate, e il Monza, che ne ha inflitte quattro, lanciano un chiaro segnale d’allarme. Stefano Pioli, tecnico rossonero, ammette apertamente la necessità di un miglioramento. “Dobbiamo migliorare” è l’eco che risuona nelle parole del mister, sottolineando una situazione che richiede interventi mirati e rapidi.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Infortuni e scelte obbligate

Il Milan si trova a fronteggiare una serie di difficoltà dovute principalmente agli infortuni che hanno colpito elementi chiave della difesa, tra cui Tomori, Kalulu e Thiaw. La mancanza di questi pilastri ha obbligato Pioli a ricorrere a soluzioni d’emergenza, come il rientro di Gabbia dal prestito e l’inserimento di giovani promesse quali Jimenez e Simic. Quest’ultimo, in particolare, ha saputo mettersi in luce segnando al debutto contro il Monza.

La statistica preoccupante

La squadra milanese ha già subito 45 gol in 35 partite tra tutte le competizioni di questa stagione, segnando un netto peggioramento rispetto agli standard difensivi delle ultime due annate, in cui la retroguardia rossonera era stata uno dei punti di forza. La situazione è ulteriormente aggravata dalla performance europea e in Coppa Italia, con 10 reti subite in Europa e tre in coppa nazionale.

Nonostante gli alibi legati agli infortuni, il tempo a disposizione per raddrizzare la barca non manca. Con il rientro di giocatori chiave come Tomori e Kalulu, ci sono speranze di vedere un miglioramento nella solidità difensiva del Milan. La squadra, accogliendo i rientranti con entusiasmo, sembra pronta a voltare pagina, iniziando dalla prossima sfida contro l’Atalanta.

L’attenzione si concentra ora sulle strategie di Pioli per colmare le lacune evidenziate in questo difficile inizio d’anno. La necessità di unire esperienza e freschezza giovanile sembra essere la chiave per superare il momento critico e ristabilire il Milan come una delle difese più solide del campionato. La speranza dei tifosi è che il rientro dei difensori titolari possa rappresentare la svolta per una stagione ancora lunga e ricca di obiettivi da raggiungere.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2024 18:51

Milan, Baresi: “Slavia Praga? Siamo soddisfatti”

nl pixel