Milan, ecco il piano per non cedere nessun big

L’ad del Milan, Marco Fassone, ha da tempo predisposto un piano senza la partecipazione alla Champions League. Il club rossonero potrebbe così trattenere i suoi big, Donnarumma e Suso su tutti.

Il Milan che risale a livello di prestazioni e risultati è un buon viatico per la prossima stagione. In parallelo, però, la dirigenza di via Aldo Rossi deve risolvere le grane extra-campo che riguardano il Fair Play Finanziario: dopo che la Uefa ha rigettato il voluntary agreement, il club rossonero dovrà trovare l’accordo sul settlement agreement.

Il rifinanziamento del debito

Come emerso nelle ultime ore, Marco Fassone punta con molta decisione sul rifinanziamento dei 123 milioni ottenuti dalla Rossoneri Lux: Merrill Lynch ha infatti avuto l’incarico di trovare una soluzione in modo da dilazionare l’esposizione nei confronti del Fondo Elliott. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, i 180 milioni contratti personalmente da Yonghong Li saranno gestiti direttamente dal numero uno rossonero.

Obbiettivo non cedere i big

Il target strategico del Milan è quello di evitare di essere costretti a cedere qualche big. Tra gli elementi in rosa, quelli a avere maggiore mercato sono notoriamente Donnarumma e Suso. A prescindere dalle eventuali offerte e volontà dei giocatori, l’ad Fassone ha già preparato da tempo un piano che tenga conto della mancata partecipazione alla Champions League e che, al tempo stesso, non costringa i rossoneri a cedere alcun top. L’alto dirigente intende costituire, sotto Ac Milan, una società veicolo “sana”: una media company che contenga diritti tv, sponsorizzazioni, e tutti gli altri asset capaci di generare ricavi.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-02-2018

Fabio Acri

X