Coppa dei Campioni, Milan a Vienna nella prima partecipazione

Nel 1956, nella prima edizione della Coppa dei Campioni, il Milan è di scena a Vienna per affrontare il Rapid nei quarti di finale del torneo. La gara d’andata termina sull’1-1: per i rossoneri segna il solito Nordhal.

chiudi

Caricamento Player...

Domani sera, alle 19, il Milan sarà di scena nella capitale austriaca per la prima gara del girone di Europa League al cospetto dei padroni di casa dell’Austria Vienna. Contro i Violetti non sarà la prima volta per i rossoneri nella città danubiana. In due occasioni, infatti, il Milan ha disputato nella capitale dell’ex Impero Asburgico la finale della massima competizione continentale: nel 1990 contro il Benfica (vittoria per 1-0), nel 1995 contro l’Ajax (sconfitta per 0-1).

Contro il Rapid nel 1956

Non solo finali di Coppa dei Campioni a Vienna per il Milan. Nella prima edizione, nella stagione 1955/56, i rossoneri – dopo aver superato i tedeschi del Saarbrucken – devono vedersela ai quarti di finale contro il Rapid Vienna. L’andata è in programma mercoledì 18 gennaio 1956 allo stadio “Pfarrwiese”. Sulle tribune c’è il tutto esaurito, con ben 22 mila spettatori, oltre a 4-5 persone accalcate ai bordi del campo dopo aver sfondato le porte dell’impianto sportivo.

Le formazioni

Il tecnico Beranek schiera i padroni di casa, in maglia verde, con il seguente undici: Gartner, Halla, Kaffka, Holtl, Hanappi, Lenzinger, Korner I, Riegler, Dienst, Probst, Korner II. Puricelli risponde mandando in campo: Buffon, Maldini, Beraldo, Tognon, F. Pedroni, Bergamaschi, A. Mariani, Liedholm, Nordah, Schiaffino, Dal Monte. Arbitro dell’incontro il cecoslovacco Vlcek.

La partita

Il terreno di gioco si presenta duro e scivoloso a causa della temperatura molto rigida. Non proprio l’ideale per le giocate di fino di Schiaffino e soci. Il Milan passa in vantaggio al 20′ con un gran destro di Nordhal, a coronamento di un’azione condotta da Liedholm e rifinita da “Pepe”. Pochi minuti e l’arbitro vede un fallo di mano di Beraldo del tutto inesistente e decreta il rigore per il Rapid Vienna: Korner I pareggia i conti. Nella ripresa viene annullato un altro gol a Nordhal e la gara termina sull’1-1. Nel ritorno, poi, il Milan vincerà con un larghissimo e spettacolare 7-2.