Il Milan sorride a metà: a Firenze un punto per ripartire ma l’Europa si allontana

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il Milan ha ritrovato i punti in campionato ma la Sampdoria vince ed allunga: ora il sesto posto è più lontano.

MILANO – Il Milan a Firenze è ritornato a muovere la classifica. Dopo due sconfitte consecutive, i rossoneri ritornano a casa con un punto dal ‘Franchi’ in rimonta che sicuramente ha dato maggiore fiducia agli uomini di Gennaro Gattuso e continuità dopo il successo nel derby in Coppa Italia. Il sorriso diventa un po’ amaro al termine delle gare del pomeriggio. Il Milan rimane fermo all’undicesimo posto e riesce a recuperare un solo punto all’Atalanta. Le notizie più brutte sono le vittorie di Udinese e Sampdoria che al momento occupano rispettivamente il settimo e il sesto posto. L’Europa per la squadra di Gattuso attualmente dista cinque punti con un attenzione particolare, però, anche alla posizione numero sette che è distante due lunghezze.

Il Milan vuole ripartire anche in casa: il Crotone è avvisato

Il Milan di Gattuso vuole conquistare l’Europa. Questo lo si può fare andando a vincere la Coppa Italia o trionfando in Europa League, ma sicuramente la squadra rossonera cercherà di farlo anche in campionato. Settimana prossima ritorna il campionato e sicuramente l’obiettivo sarà ripartire anche in casa.

San Siro

A San Siro arriva un Crotone bisognoso di punti che con Zenga ha ritrovato una sua identità ma sicuramente Bonucci e compagni cercheranno di ottenere i tre punti per non rischiare di perdere altro distacco dai posti che contano. Sfide non semplice neanche per le dirette avversarie con la Sampdoria che farà visita ad un Benevento che oggi ha conquistato la prima vittoria storica in Serie A mentre l’Udinese giocherà in casa del Chievo, avversario sempre ostico al ‘Bentegodi’. I rossoneri scenderanno in campo sapendo il risultato della squadra di Oddo, un motivo in più per cercare di ripartire e avvicinare l’Europa.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 30-12-2017

Francesco Spagnolo