Alfano: “Non mi ricandido alle prossime elezioni politiche”

Il leader di Ap, Angelino ALfano, ha annunciato che non si presenterà alle elezioni politiche del 2018. Il ministro degli Esteri lascerà così gli incarichi pubblici a marzo.

chiudi

Caricamento Player...

ROMA – In poche ore la politica italiana “perde” due personaggi importanti nel sistema delle alleanze. Se Giuliano Pisapia ha annunciato di lasciare il campo progressista, poco dopo Angelino Alfano ha deciso di non ricandidarsi alle prossime elezioni politiche.

Annuncio a “Porta a Porta”

L’attuale ministro degli Esteri ha annunciato la propria decisione durante la registrazione di “Porta a Porta”, trasmissione tv condotta da Bruno Vespa. “L’ho deciso perché ritengo che ci siano momenti in cui servono gesti, e io – ha spiegato Alfano – voglio compiere un gesto per dimostrare che tutto quello che io, e i tanti amici che mi hanno seguito in questi anni, abbiamo fatto, è stato solo dettato da una sincera e fortissima convinzione a favore dell’Italia. Hanno influito in me anche gli attacchi, che io sono convinto siano stati ingiusti“. Il titolare della Farnesina si è riferito alle accuse di “poltronismo” piovutegli continuamente addosso.

Fino al termine con orgoglio

Alfano, continuando, ha ricordato: “Ho sempre detto che se non ci fossimo stati noi a portare sulle nostre gracili spalle di un partito del 4,4% alle europee, la settima potenza del mondo non avrebbe conosciuto la crescita e saremmo ancora in recessione. E tutto sarebbe andato il peggio possibile. Oggi è il momento di dirlo con un gesto e di dirlo con grande chiarezza“. Poi, l’annuncio finale: “Io dal 5 marzo, se si voterà il 4 marzo perché la data la stabilisce il presidente della Repubblica, non sarò né ministro né deputato“.