Il mutuo negato dopo il rogito: cosa fare?
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il mutuo negato dopo il rogito: cosa fare?

Mutuo casa

Cosa fare quando un mutuo viene negato dopo il rogito: consigli e soluzioni per gestire il rifiuto del finanziamento.

In rari ma possibili scenari, si può verificare il caso di un mutuo non concesso dopo il rogito, una situazione che genera non poche preoccupazioni per l’acquirente.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Il processo di acquisto di un immobile e l’erogazione del mutuo non sono sempre sincronizzati. Ci sono casi, in cui l’acquirente si trova a gestire l’acquisto di un immobile senza il supporto immediato di un finanziamento bancario, optando per richiedere il mutuo in un secondo momento.

Le norme vigenti consentono infatti l’acquisto dell’immobile nell’anno antecedente o successivo alla stipulazione del contratto di mutuo. Tuttavia, ciò introduce una variabile di rischio.

Mutuo

Il mutuo negato dopo il rogito: cause e conseguenze

Come riportato da Idealista.it, l’istituto di credito potrebbe ritardare l’erogazione del mutuo dopo il rogito per attendere l’iscrizione ipotecaria o verificare la disponibilità di liquidità.

Questo scenario richiede una comunicazione chiara e accordi preventivi tra venditore e acquirente per gestire il pagamento una volta disponibili i fondi. Alternativamente, un acquirente può decidere di utilizzare fondi propri per l’acquisto, cercando un finanziamento in un secondo momento.

Questa scelta espone al rischio di un rifiuto bancario basato su valutazioni di merito creditizio o discrepanze nel valore dell’immobile.

Soluzioni al rifiuto del mutuo

Se il mutuo viene negato, l’acquirente ha diverse strade da poter percorrere. In primis, può provare a rivolgersi ad un altro istituto di credito, sperando in un esito positivo. Secondariamente, può esplorare alternative di finanziamento per soddisfare le proprie necessità di liquidità.

Infine, è fondamentale, prima di procedere all’acquisto, assicurarsi che l’offerta sia vincolata alla concessione del mutuo, per evitare conseguenze negative in caso di rifiuto. Se la banca ritratta la sua offerta dopo una delibera positiva, la ricerca di un nuovo finanziamento diventa l’unica via percorribile.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2024 17:01

Pensioni, ritorna la Quota 96,7: cos’è e chi può richiederla

nl pixel