Il New York Times bacchetta Roma: troppo degrado

In un’approfondito reportage, il New York Times accende i riflettori sul degrado di Roma. E sul sindaco Ignazio Marino…

chiudi

Caricamento Player...

La città eterna si conquista una buona porzione di spazio sulle pagine del New York Times, ma lo fa nel modo meno onorevole possibile. Sulle colonne del prestigioso quotidiano, infatti, di Roma ci finisce solo il degrado. Un’intervista al sindaco Ignazio Marino e – forse ciò che più attira l’attenzione del lettore medio – una grande ed eloquente immagine di una delle città più belle del mondo tra i rifiuti.

Il New York Times ha scelto tre diversi titoli per presentare la storia. Sull’edizione cartacea dell’International New York Times, in vendita in Europa, si legge: “Un sindaco virtuoso contro i vizi di Roma”. Sull’edizione cartacea per gli States si legge: “Il sindaco è onesto, ma è abbastanza per fermare il declino della Città eterna?”. Infine l’edizione online recita: “I romani hanno poca fede nel sindaco mentre la loro antica città degrada“.

Un reportage approfondito sul declino che Roma sta vivendo nei tempi più recenti e che porta a galla le recenti e tristi vicende di Mafia Capitale. Ma non solo: incuria, trasporti a singhiozzo, il caos a Fiumicino dopo l’incendio di qualche mese fa. Di fronte a tutto ciò un sindaco, Ignazio Marino, che il New York Times non esita a definire onesto, ma troppo poco efficace contro il declino dell’Urbe.

Degrado di Roma da una parte, virtù del sindaco dall’altra: in ogni caso l’articolo del New York Times ha dato occasione ai partiti d’opposizione per attaccare quanto fatto finora dal primo cittadino di Roma