Salvini rilancia il piano per la Flat Tax e liquida l’Unione europea

Flat Tax e famiglia, il piano di Matteo Salvini che agita l’Unione europea e gli alleati di governo. Intanto Moscovici minaccia sanzioni.

Il piano di Matteo Salvini per la flat tax. Archiviate ormai le elezioni europee, il leader della Lega fa la voce grossa e spinge per l’approvazione del suo piano economico.

Il tutto senza tenere conto dei moniti dell’Unione europea, da cui fanno sapere che l’Italia è fortemente a rischio sanzione per l’eccessivo debito pubblico.

Debito Italia, Moscovici paventa sanzioni

Il rischio dell’apertura di una procedura per infrazione è stata confermata da Moscovici, il quale ha voluto mandare una sorta di ultimatum al governo italiano. L’ennesimo di questi mesi di governo a guida Lega-Movimento Cinque Stelle.

Pierre Moscovici
Fonte foto: https://www.facebook.com/pierre.moscovici

Matteo Salvini: Trenta miliardi di euro per la riduzione fiscale

Con un video in diretta sulla propria pagina Facebook, il leader della Lega Matteo Salvini, forte del consenso popolare, ha rilanciato il suo piano per la flat tax. Il tutto dopo aver avvertito Conte e Di Maio che ora le priorità sono tasse e sicurezza.

Trenta miliardi di euro, questa è la proposta documentata centesimo per centesimo che siamo pronti a portare in Consiglio dei ministri e in Parlamento studiata dagli economisti della Lega […] per la riduzione fiscale, la ‘tassa piatta’ sui redditi delle imprese e delle famiglie almeno fino a 50.000 euro”, ha dichiarato Matteo Salvini.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Movimento Cinque Stelle al bivio

Come prevedibile, il leader della Lega, vincitore indiscusso delle elezioni europee, spinge per disegnare l’agenda del governo costringendo il Movimento Cinque Stelle a una presa di posizione netta. Collaborare o iniziare un lungo periodo di ostilità politica.

ultimo aggiornamento: 28-05-2019

X