“Clinica degli orrori”, annullata la condanna all’ergastolo per Brega Massone

La Corte di Cassazione ha annullato la condanna nei confronti di Brega Massone, chirurgo della c.d. Clinica degli orrori “Santa Rita” di Milano. Il processo ritorna in appello per riqualificare l’accusa di omicidio volontario.

MILANO – La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza di 2° grado nell’ambito del processo sulla c.d. “Clinica degli orrori“: la Corte d’Assise d’Appello del capoluogo meneghino aveva infatti condannato Pier Paolo Brega Massone, chirurgo toracico del “Santa Rita” di Milano, alla pena dell’ergastolo per gli interventi e i successivi decessi di Giuseppina Vailati, 82 anni, Maria Luisa Scocchetti, 65 anni, Gustavo Dalto, 89 anni, e Antonio Schiavo, 85 anni.

Il processo in Corte d’Appello

In sostanza, per l’accusa i quattro pazienti furono portati in sala operatoria senza alcuna giustificazione clinica per interventi “inutili” effettuati al solo fine di “monetizzare” i rimborsi del Sistema sanitario nazionale per la clinica convenzionata. “Non sono un serial killer, la mia priorità è sempre stata quella di dare ai pazienti la sicurezza“. Questa la difesa di Brega Massone durante l’Appello. In quell’occasione, il chirurgo Fabio Presicci, braccio destro, aveva ricevuto una riduzione della pena da 30 a 25 anni di reclusione. L’unico a essere assolto, perché “il fatto non costituisce reato”, è stato un altro medico dell’equipe, Marco Pansera.

Esclusione del dolo

La Cassazione non ha assolto il chirurgo della “Clinica degli orrori” ma ne ha escluso la volontarietà e il dolo. Pertanto, il dispositivo dell’Alta Corte prevede ora il ritorno al processo d’Appello, nel quale l’accusa dovrà riqualificare l’imputazione e la pena. Da ciò è escluso un episodio di lesioni gravi dichiarato prescritto per il quale Brega Massone sta già scontando una condanna definitiva a 15 anni e mezzo di reclusione per i casi di lesioni ai danni di pazienti, oltre alla truffa al Sistema sanitario nazionale per avere eseguito interventi inutili o dannosi “a scopo di lucro”.

ultimo aggiornamento: 23-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X