Immobile, rimpianto Milan? Tentativo in estate, muro di Lotito

Il club rossonero era sulle tracce di Ciro Immobile già da fine aprile. L’attaccante della Lazio, però, è stato dichiarato incedibile da Lotito. E domenica scorsa, l’ex Siviglia, ha affondato il Milan…

chiudi

Caricamento Player...

La pesante sconfitta subita dal Milan domenica pomeriggio all’Olimpico contro la Lazio ha avuto la firma inequivocabile di Ciro Immobile. L’attaccante di Torre Annunziata ha infatti realizzato una tripletta nel 4 a 1 finale che ha mandato all’inferno il Diavolo. Il 27enne centravanti della Nazionale ha confermato così l’ottima status di forma in questo avvio stagionale: prima del tris al Milan, doppietta alla Juventus in Supercoppa, gol al Chievo e rete in Italia-Israele.

Il retroscena

Secondo quanto riportato da calciomercato.com, il Milan è stato sulle tracce dell’attaccante partenopeo. Appena insediati dopo il closing, infatti, Fassone e Mirabelli hanno iniziato a tenere a Casa Milan una serie infinita di contatti e incontri con diversi agenti e procuratori di calciatori. Uno dei primi summit di mercato, andato in scena il 27 aprile, ebbe a oggetto il terzino del Napoli Ghoulam, rappresentato da Alessandro Moggi e Marco Sommella. Poi, come noto, i rossoneri hanno virato con forza su Ricardo Rodriguez. Durante quell’incontro spuntò a sorpresa il nome di Ciro Immobile, appunto. L’entourage del classe ’90 apre: il progetto del Milan cinese interessa molto…

Il no di Lotito

E così, qualche settimana più tardi, l’ad rossonero Fassone ha un contatto con il patron della Lazio Claudio Lotito. Il massimo dirigente del Milan vuol capire quali siano i margini di trattativa per l’attaccante azzurro. Il club di via Aldo Rossi, peraltro, è già in trattativa con la Lazio per Biglia e Keita. L’interesse del Milan viene però subito spezzato dal muro che il numero uno biancoceleste alza nei confronti di Immobile. Il giocatore è incedibile, tanto che il ds Tare ha garantito a Simone Inzaghi che in attacco sarebbe partito al massimo solo Keita. Il Milan, poco dopo, chiuderà per André Silva dal Porto e negli ultimi giorni di mercato anche per Kalinic dalla Fiorentina.