Un animale domestico è un vero e proprio membro della famiglia, che necessita di cure, attenzioni ed amore

Dal canto loro, sono portatori sani di gioia, allegria, donano amore incondizionatamente e sono sempre lì pronti a dispensare affetto senza chiedere nulla in cambio. Prendersi cura di un animale domestico significa prestare attenzione all’alimentazione, accompagnarli dal veterinario per controlli periodici e costanti, garantire loro un ambiente in cui crescere che sia pulito, igienico, caldo nei mesi invernali e fresco in quelli estivi.

Cane dal veterinario

A cosa serve il trasportino?

Con l’arrivo della stagione estiva, innegabilmente, la voglia di vacanze, di una gita fuori porta diventa sempre più forte. Quando si ha un animale domestico, sia esso cane oppure gatto, è necessario organizzarsi per poter evitare che la vacanza dell’uomo diventi un incubo per il fido amico.

Per far sì che anche l’amico a quattro zampe possa godere dei benefici di una pausa di benessere dalla quotidianità, in commercio è possibile acquistare il trasportino oppure delle borse idonee per il trasporto degli animali.

Per poter scegliere il trasportino per cani adatto è necessario tenere in considerazione alcuni importanti fattori. Il trasportino, infatti, non è un semplice accessorio ma è una vera e propria ancora di sicurezza per poter godere in qualsiasi momento ed in qualunque luogo della preziosa compagnia degli amici a quattro zampe.

Inoltre, si rivela essere particolarmente necessario quando il cane è affetto da problemi di deambulazione. In tal caso sarà possibile optare per l’acquisto di un tipo di trasportino, dotato di ruote, pensato per sopperire a tale patologia.

Come scegliere il trasportino più adatto?

Come già scritto, per poter esser certi di aver acquistato il trasportino adatto è necessario prendere in considerazione alcuni importanti parametri.

Prima di tutto, bisogna prestare attenzione alle dimensioni dell’accessorio. Per evitare di commettere errori, sarebbe opportuno misurare la lunghezza del dorso, partendo dal collo fino all’attaccatura della coda, e raddoppiare il valore ottenendo, così, la misura giusta del trasportino da acquistare per garantire la giusta comodità all’animale domestico.

Sarebbe, anche, opportuno scegliere il trasportino tenendo conto del peso dell’amico a quattro zampe. Vi sono, infatti, modelli che riportano esplicite indicazioni in merito a tale valore.

Qual è la differenza tra trasportino morbido e rigido?

Principalmente le tipologie di trasportino in vendita appartengono a due specifiche categorie, vale a dire morbidi oppure rigidi. Il trasportino morbido, in tessuto oppure in plastica, è adatto al trasporto di cani di piccola taglia, il cui peso non è eccessivamente elevato.

Il trasportino rigido, invece, è molto simili ad una gabbia e sono particolarmente indicati per il trasporto di grossa taglia e dal peso importante.

Articolo 169 del Codice della Strada

In materia di trasporto degli animali domestici in auto è stata emanata una legge che ne stabilisce e definisce le modalità. L’articolo 169 del Codice della Strada, a tal proposito, stabilisce che è possibile trasportare liberamente in auto un cane oppure un gatto, purché custoditi nell’apposita gabbia o contenitore, oppure nel vano posteriore munito di divisorio dal resto dell’abitacolo.

Tali accortezze permettono di evitare eventuali distrazioni alla guida e le conseguenze che ne potrebbero derivare.


È tornata l’ora legale

I giganti dello streaming affossano gli altri media