Auto, a maggio +0,4% di immatricolazioni in Europa

Il mercato delle auto cresce nel mese di maggio. Le immatricolazioni in Europa segnano un +0,4%.

ROMA – Segno positivo per il settore auto nel mese di maggio 2019. Come riportato dall’ACEA, le immatricolazioni hanno registrato in Europa un +0,4% rispetto allo stesso mese nel 2018. Le brutte notizie, però, arrivano dai primi cinque mesi del 2019 che hanno segnato un -2% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Mercato auto, FCA in calo a maggio: -8,3%

Il mese di maggio non è stato positivo per quanto riguarda FCA. Il gruppo italo-americano ha registrato un -8,3% rispetto al 2018 con la quota che è scesa dal 7,7 al 7%. Un calo che è registrato anche nell’arco dei cinque mesi. Il 2019 ha fatto segnare un -8,6% rispetto all’anno precedente. Numeri che forse sono un po’ condizionati anche dalla trattativa fallita con Renault.

Entrando, però, maggiormente nel dettaglio di FCA si può notare che il brand Lancia ha fatto registrare un +30,8% rispetto al 2018 nei primi cinque mesi di maggio. Le immatricolazioni sono positive anche per la Jeeps mentre Alfa Romeo ha avuto un calo di quasi il 50% con la crescita solo nel mercato spagnolo. Bene anche Stelvio, Fiat 500 e Fiat Panda oltre che il mercato estero della FCA in Germania e in Polonia dove sono stati registrati gli unici numeri positivi.

Fca
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/FCA-Fiat-Chrysler-group

Mercato Auto, l’allarme di Promotor

I numeri di ACEA preoccupano il Centro Studi Promotor: “Il mercato dell’auto europeo è in stagnazione – si legge in una nota riportata dall’ANSA – anche se in un volume abbastanza ampio possiamo ipotizzare per l’intero anno 15.200.000 immatricolazioni. E’ un livello di tutto rispetto anche se è ancora lontano (-5%) dal massimo di 16.0000.000 di immatricolazioni del 2017. Il quadro economico europeo è ancora in crescita e vi sarebbero le condizioni per un ulteriore sviluppo della domanda di auto se non vi fosse la forte penalizzazione introdotta dalla demonizzazione del diesel che sta inducendo molti automobilisti a rinviare la sostituzione dei vecchi diesel“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/FCAFiatChryslerAutomobiles

ultimo aggiornamento: 19-06-2019

X