Problemi per Cafù, all’asta cinque immobili dell’ex calciatore di Roma e Milan. I legali del brasiliano chiedono la sospensione del provvedimento.

Cinque immobili dell’ex calciatore di Roma e Milan Cafù finiscono all’asta. Il tribunale di San Paolo ha preso la decisione dopo aver condannato la società Capi Penta International Football Player per un prestito di cinque milioni di reais (poco meno di un milione di euro al cambio).

Ma la questione è ancora aperta. I legali di Cafù hanno infatti chiesto la sospensione contestando il calcolo del valore degli immobili. Calcolo eseguito ovviamente da un perito del Tribunale.

Problemi per Cafù, all’asta cinque immobili

Lo scorso 27 maggio la giustizia ha messo all’asta cinque immobili di Cafù. Questo provvedimento è stato messo in atto in esecuzione di un ordine esecutivo a favore di Vob Cred Securizatora.

Cafu
Cafu

La posizione dei legali dell’ex calciatore

I legali dell’ex calciatore hanno contestato la decisione del giudice chiedendo di sospendere l’asta online. Il motivo della richiesta è legato al fatto che ci sarebbe stato un errato calcolo del valore degli immobili. Secondo gli avvocati di Cafù, una delle proprietà poste a garanzie basterebbe da sola ad estinguere il debito.

E’ stata una decisione assolutamente affrettata. C’e’ una proprietà posta a garanzia che da sola estinguerebbe il debito. Abbiamo chiesto al tribunale di nominare un nuovo perito. Non si possono mettere all’asta quattro immobili quando c’e’ già una proprietà posta a garanzia“, sostengono i legali di Cafù come riportato dall’Ansa.

Problemi per Cafù

Già nel 2019 Marcos Cafù era tornato alla ribalta per motivi extra-calcistici. Già un anno fa erano noti alla stampa – anche italiana – i problemi economici dell’ex calciatore di Milan e Roma, oltre che ex capitano del Brasile.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cafù calcio cronaca evidenza

ultimo aggiornamento: 10-06-2020


Parenti delle vittime del Coronavirus, il 10 giugno il primo ‘Denuncia Day’ di Noi Denunceremo

Juventus-Dybala, si tratta per il rinnovo: l’argentino chiede 15 milioni, i bianconeri disposti a salire fino a 12