Imposte finestre: limite di applicazione circa gli infissi

Imposte finestre: in caso di lavori di ristrutturazione live agevolata al 10% presenta dei limiti di applicazione relativi agli infissi

L’Iva agevola applicata al 10% in caso di lavori di ristrutturazione presenta delle particolari limitazioni relative all’installazione di nuove finestre o infisse. Scopriamo di cosa si tratta…

Imposte finestre

L’installazione di imposte o finestre rappresenta da sempre una delle soluzioni più utilizzate per conferire alla propria abitazione maggiore protezione sia dagli agenti atmosferici che dagli occhi esterni. Questo elemento presenta diversi nomi: persiana, griglie, scuri, ante esterne, ecc. Una serie di modi differenti per rappresentare nient’altro che l’oscuramento e l’installazione di una protezione per la propria abitazione. Stando al Fisco, è riconosciuta un’agevolazione dell’IVA pari al 10% in caso di lavori di ristrutturazione o manutenzione ordinaria di immobili ad uso abitativo, anche se sono presenti dei limiti significativi in caso di installazione di infissi e finestre. La riduzione dell’aliquota è valida sia in caso di lavori di manutenzione – ristrutturazioni che in caso di fornitura dei beni indispensabili per la realizzazione dell’intervento. Unica eccezione: i beni significativi, ossia quei beni il cui valore è maggiore dell’intervento di manutenzione.

Beni significativi

Tra i beni significativi segnaliamo: ascensori, montacarichi, caldaia, videocitofoni, condizionatori, impianti di sicurezza, sanitari, finestre ed infissi interni ed esterni. Su questa categoria beni si applica si l’IVA al 10%, ma viene calcolata come la differenza tra l’importo totale da pagare da parte del committente e il valore dei beni significati installati. Esempio: immaginiamo dobbiamo effettuare un intervento di manutenzione di 10 mila euro. La spesa sarà così suddivisa: 4 mila euro costi dei lavori, 6 mila euro acquisto infissi (beni significativi). Come detto precedentemente la spesa degli infissi è superiore alla spese dei lavori. Quindi fino ad un massimo di 4 mila euro sarà applicata l’aliquota IVA al 10%, mentre per i restanti 2 mila euro per la spesa degli infissi verrà applicata l’aliquota IVA ordinaria del 22%.certificato_unicasim

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 28-08-2017

Guide News Mondo

X