Terracina, spara verso i braccianti per farli lavorare: arrestato imprenditore

Terracina, spara verso i braccianti per farli lavorare: arrestato imprenditore

Arrestato un imprenditore a Terracina. L’uomo sparava verso i braccianti per farli lavorare di più con un fucile a pompa.

TERRACINA (LATINA) – Arrestato un imprenditore a Terracina nella giornata di sabato 12 ottobre 2019. L’uomo – secondo quanto ricostruito dagli inquirenti – sparava verso i braccianti di origine per farli lavorare di più. I reati contestati sono quelli di sfruttamento del lavoro, minaccia aggravata con l’utilizzo di arma da fuoco, lesioni personali, detenzione abusiva di munizionamento, omessa denuncia di materie esplodenti.

Duro il commento della ministra dell’Agricoltura che subito dopo la pubblicazione della notizia ha detto: “Non ho parole. Dobbiamo stroncare il caporalato“.

La ricostruzione della vicenda

Le indagini sono iniziate dopo la denuncia da parte di cinque braccianti che hanno raccontato cosa succedeva in quel campo. Il fermo è scattato dopo l’ultimo episodio che risale allo scorso 10 ottobre. L’uomo si è presentato nell’alloggio dei suoi ‘dipendenti’ per dare una lezione dopo l’ultimo licenziamento.

L’imprenditore agricolo, armato di un fucile a pompa, ha esploso alcuni proiettili senza colpire nessuno e poi ha minacciato i braccianti puntando l’arma alla gola. Un episodio che ha fatto emettere il mandato di custodia cautelare per l’uomo che ora si trova in carcere in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

Polizia
Fonte foto: https://www.facebook.com/poliziadistato.it

L’arresto

L’arresto è avvenuto nella mattinata di sabato 12 ottobre 2019. L’uomo non ha opposto resistenza anche se alla richiesta di esibire il fucile a pompa ha simulato un furto. Ma le indagini hanno portato a individuare i responsabili che lo hanno aiutato a disfarsi dell’arma. Questi sono stati denunciati per favoreggiamento personale e porto abusivo di arma e nelle prossime ore si deciderà la loro posizione.

Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni per cercare di capire se queste persone sono coinvolte anche nello sfruttamento dei braccianti. In Italia la lotta al caporalato continua e l’arresto di Terracina ne è un esempio.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/poliziadistato.it

ultimo aggiornamento: 13-10-2019

X