Incendio a Milano, non ce l’ha fatta il bambino intossicato

È di un ferito grave e sette persone intossicate il bilancio dell’incendio divampato questa mattina in una palazzina di via Cogne, a Milano.

Milano – È morto il bambino rimasto intossicato ieri nell’incendio divampato in una palazzina di via Cogne a Milano. Il ragazzo si trovava solo a casa quando sono divampate le fiamme e non ha trovato una via di fuga per mettersi in salvo.

Soccorso dai Vigili del Fuoco, è stato trasportato in ospedale in arresto cardiaco e in condizioni definite disperate dai paramedici.

Como Brescia
ambulanza

14/02 – Un incendio è divampato questa mattina in una palazzina di via Cogne, a Milano. Il bilancio parla di un ferito grave e di sette persone rimaste intossicate a causa del fumo che in pochissimo tempo si è propagato nelle abitazioni del condominio.

In gravissime condizioni anche un bambino, trasportato d’urgenza all’ospedale quando già era privo di sensi e con un arresto cardiaco in atto. I paramedici, secondo quanto riportato dall’Ansa, hanno definito disperate le condizioni del piccolo.

Incendio a Milano, in fiamme un palazzo di via Cogne

Ancora da chiarire le cause che hanno portato all’incendio di una palazzina di via Cogne, a Milano. Immediata la chiamata ai Vigili del Fuoco che sono prontamente intervenuti per domare le fiamme.

La situazione è stata prontamente riportata alla normalità ma resta una discreta preoccupazione per le condizioni del bambino trovato privo di sensi e trasportato in ospedale.

I Vigili del Fuoco sarebbero entrati nel palazzo per domare le fiamme divampate, pare, al decimo piano della palazzina e avrebbero trovato il corpo del piccolo ispezionando i piani superiori.

Immediata la corsa in ospedale alla luce delle condizioni critiche del bimbo, già in arresto cardiaco al momento dei primi soccorsi portati dai medici presenti sul luogo.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-02-2018

Nicolò Olia

X