Incendio a Roma, l’accusa di Virginia Raggi: “Il primo canadair è arrivato dopo un’ora”

Incendio di Roma, Virginia Raggi punta il dito contro i soccorritori.

chiudi

Caricamento Player...

Mentre continuano i lavori da parte dei Vigili del Fuoco degli uomini della Protezione Civile nel tentativo di spegnere gli ultimi focolai dell’incendio a Roma che ha distrutto gran parte della pineta di Ostia, inizia il primo scambio di accuse tra il sindaco Virginia Raggi e i coordinatori dei soccorsi.

Incendio a Roma, brucia gran parte della pineta di Castel Fusano: viabilità bloccata e case evacuate

L’incendio, forse di natura dolosa, è divampato a Ostia, quartiere litoraneo della capitale. Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni, sarebbero state appiccate in tre punti diversi della pineta dando vita a un rogo di grandi dimensioni difficile da domare. La nube di fumo ha costretto i soccorritori a evacuare le case situate. in prossimità dell’incendio. Per l’accaduto i carabinieri hanno fermato un uomo di ventidue anni.

Vigili del fuoco incendio a roma
Vigili del fuoco

Virginia Raggi: “Il primo canadair è arrivato dopo un’ora”

Giunta sul luogo del disastro, Virginia Raggi ha puntato il dito contro il ritardo dei soccorritori: “Il primo canadair è arrivato dopo un’ora quando il fuoco era già divampato purtroppo. Ora pare ne stia arrivando anche un altro. E’ una situazione gravissima, non si esclude alcuna ipotesi sulle cause. C’è la necessità che sia presa in carico da tutti, il Municipio non può essere lasciato solo. Serve l’aiuto della Regione e del Governo. Roma non può essere lasciata sola di fronte a questo disastro ambientale“.

Immediata la risposta da parte della Protezione Civile: “In riferimento alle parole del sindaco Raggi sul tardivo arrivo dei mezzi di soccorso, la Protezione Civile Regionale precisa che la segnalazione è arrivata alle ore 15:51 e il primo elicottero è stato inviato alle ore 15:52“.