Incendio a Servigliano, morta una bambina: arrestata la madre

Incendio a Servigliano, morta una bambina: arrestata la madre

Incendio in casa a Servigliano, morta una bambina. La madre era riuscita a mettersi in salvo con la figlia di 4 anni. Arrestata la donna, è accusata di incendio doloso.

Incendio a Servigliano, morta una bambina. La tragedia si è consumata in una casa del piccolo Comune in provincia di Fermo nelle Marche. Il rogo sarebbe divampato a causa di un corto circuito dell’impianto elettrico. Nella giornata del 21 gennaio le autorità hanno arrestato la madre della piccola, accusata di incendio doloso.

Incendio a Servigliano, morta una bambina

Le scintille, poi la fiammata, quindi l’incendio che in poco tempo ha avvolto le stanze della casa di Servigliano. La mamma avverte il pericolo, e riesce a mettere in salvo la figlia di cinque anni. Per l’altra non ci sarebbe stato nulla da fare.

Vigili del Fuoco
Fonte foto: https://twitter.com/emergenzavvf

L’intervento dei soccorritori

Immediata la telefonata ai vigili del fuoco, che insieme agli altri soccorritori hanno raggiunto il luogo dell’incendio. La mamma intanto aveva provato a entrare nuovamente nell’abitazione per mettere in salvo anche l’altra figlia, ma le fiamme le hanno sbarrato la strada.

Al momento del loro arrivo sul luogo i pompieri sono riusciti ad aprirsi un varco tra le fiamme e le macerie ma non hanno potuto fare altro che estrarre il corpo già senza vita della piccola, morta probabilmente per asfissia.

Vigili del Fuoco
Fonte dell’immagine: https://pixabay.com/it/photos/vigili-del-fuoco-formazione-vivere-1717916/

La ricostruzione: la mamma è stata svegliata dalla puzza di fumo ed è riuscita a trarre in salvo la figlia di cinque anni

La donna e la figlia di quattro anni che ha tratto in salvo dalle fiamme sono state trasportate al Pronto Soccorso dell’ospedale di Fermo, dove è avvenuto il ricovero. Entrambe fortunatamente sono in buone condizioni fisiche. La mamma resta comprensibilmente provata per la morte dell’altra figlia.

Disposti i rilievi

Sul luogo dell’incendio sono arrivati anche i carabinieri e il magistrato di turno, il quale ha disposto i rilievi per fare luce sulle cause e sulla dinamica dell’incendio. Al momento della tragedia, avvenuta intorno alle due e cinquanta di notte, il padre delle bimbe non si trovava in casa.

Incendio a Servigliano, arrestata la madre della bambina morta

Nella giornata del 21 gennaio le autorità hanno arrestato la madre vittima, accusata di aver appiccato volontariamente l’incendio nella propria abitazione per nascondere la morte della figlia di sei anni, che sarebbe deceduta quindi prima dell’incendio. Restano da stabilire le cause del decesso della piccola e le responsabilità della donna. Gli inquirenti dovranno chiarire se la madre possa aver ucciso la figlia o comunque le cause e la dinamica della morte di quest’ultima.

ultimo aggiornamento: 21-01-2020

X