Incendio in appartamento a Sampierdarena, origine dolosa

Incendio nell’appartamento di uno sfollato a Sampierdarena, le autorità sospettano origine dolosa

SAMPIERDARENA (GENOVA) – L’incendio sarebbe divampato nella notte tra il 22 e il 23 maggio 2019 a Sampierdarena, in provincia di Genova. Il rogo ha colpito un edificio in via del Campasso, nella zona rossa.

Si trattava di uno degli edifici evacuati successivamente al crollo del ponte Morandi e a rischio nel caso di altri cedimenti del ponte. Quegli edifici sono disabitati dal 14 agosto 2018, quindi non ci sarebbero stati rischi per le persone.

Proprio per quello, tuttavia, nel caso in cui nessuno si fosse accorto del rogo, l’incendio avrebbe potuto allargarsi molto e danneggiare l’intero edificio. Fortunatamente non è stato così, i Vigili del Fuoco sono riusciti a raggiungere in tempo l’incendio e spegnerlo.

Possibile incendio doloso nei palazzi sfollati

Il caso ha voluto che ci fossero dei passanti che hanno notato la fuoriuscita di fumo da alcune finestre di un’appartamento e hanno avvertito subito le autorità competenti.

palazzi e case sotto Ponte Morandi
Fonte foto: https://www.francobolzoni.com

Immediatamente sono intervenuti i Vigili del Fuoco che, una volta entrati nel palazzo, hanno trovato la porta di un’abitazione aperta. Fortunatamente c’era solo un principio di incendio che i Pompieri hanno subito spento.

Come da programma, la casa era disabitata. La cosa è stata confermata anche successivamente dalla Polizia, intervenuta in seguito ai Vigili del Fuoco.

La domanda, tuttavia, rimane: com’è possibile che sia scoppiato un incendio in un’abitazione vuota? E la risposta è solo una.

Le indagini della Polizia sul rogo

La Polizia, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, sta indagando sul rogo della palazzina, ma la risposta sembra ovvia. Dai primi accertamenti sul luogo sono state trovate tracce di un accelerante, ossia un liquido utilizzato per appiccare il fuoco.

La scoperta di tracce di liquido accelerante, insieme al fatto che l’abitazione era ormai vuota da quasi un anno, portano ad una sola conclusione: l’incendio è stato di origine dolosa.

Su chi sia stato ad appiccare l’incendio e sul perché l’abbia fatto c’è ancora un velo di mistero, ma le indagini sono in corso.

Fonte dell’immagine interna: https://www.francobolzoni.com

ultimo aggiornamento: 23-05-2019

X