Un incendio è scoppiato nel pomeriggio nel carcere minorile Beccaria di Milano.

Paura al carcere minorile Cesare Beccaria di Milano dove, alle 18 circa, si è scatenato un incendio. La segnalazione, secondo quanto riferito da Repubblica, sarebbe arrivata ai vigili del fuoco alle 18.12, con la denuncia di fiamme all’interno della struttura carceraria. L’immediato arrivo di un’ambulanza sul posto, inviata dalla Sala Operativa, ha permesso i primi soccorsi.

Tre persone sarebbero rimaste intossicate, con nausea ed episodi di vomito, segnalati dall’Areu Lombardia. Secondo quanto trapelato, a prender fuoco sarebbero state delle lenzuola. Subito dopo aver chiamato i soccorsi, la polizia penitenziaria ha evacuato l’edificio riunendo tutti i detenuti nel campo di calcio dell’istituto.

Milano, incendio nel carcere minorile Beccaria

Le tre persone intossicate sono tre agenti della polizia penitenziaria, che per primi avevano cercato di contenere l’incendio. Fortunatamente, oltre il principio d’intossicazione, non avrebbero riportato alcun tipo di ustione o altro danno.

I carabinieri e le altre forze dell’ordine starebbero cercando di ricostruire le cause dell’episodio. A dar fuoco alle lenzuola sembrerebbe esser stato un gruppo di detenuti del secondo piano della struttura. Il motivo alla base di tale gesto è però ancora sconosciuto, e verrà probabilmente alla luce solo nelle prossime ore.

ultimo aggiornamento: 07-07-2018


Roma antica in fiamme, ma è il set di Cinecittà

Rischio Listeria, lotti di minestrone ritirati in tutta Europa