Incendio in casa a Piacenza, gravissimo un ragazzo di 14 anni

Incendio in casa a Parma, gravissimo un 14enne

Incendio in casa a Piacenza, un rogo scoppia nel bagno di un’abitazione e ustiona gravemente un ragazzo di 14 anni.

PIACENZA- Scoppia un incendio in casa a Piacenza, nel bagno dell’abitazione, e mette a rischio la vita di un 14enne di origini moldave. Ancora non sono chiare le cause del rogo, ma pare essere stato un incidente domestico la causa delle gravi ustioni.

L’incidente è accaduto nel pomeriggio del 15 giugno 2019. Il ragazzo è stato portato immediatamente nel reparto Grandi Ustionati dell’Ospedale Maggiore di Parma, dove si trova ricoverato in gravissime condizioni.

L’incendio nel bagno di casa a Piacenza

Il ragazzo abita in via Campesio, a Piacenza, ed è stato ritrovato in bagno, da solo, avvolto dalle fiamme. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente, anche perché nell’incendio è stata distrutta anche la lavatrice presente in bagno.

Vigili del Fuoco
Fonte foto: https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage

L’ipotesi dell’esplosione dell’elettrodomestico prima del rogo, quindi, è plausibile, ma nel bagno con il ragazzo sono stati trovati, a quanto pare, anche un’accendino e dell’alcol.

I Vigili del Fuoco e la Polizia, insieme ad una pattuglia Radiomobile dei Carabinieri, stanno indagando per capire l’esatta dinamica dell’incidente, se davvero di incidente si tratta.

L’allarme e l’arrivo dei soccorsi

Il ragazzo era in casa da solo, ma fortunatamente per lui, relativamente parlando, un vicino ha sentito le sue urla e ha chiamato immediatamente i soccorsi. Dopo pochi minuti sono arrivate l’automedica del 118 e un’ambulanza della Croce Rossa, insieme ai Vigili del Fuoco.

Data l’estrema gravità delle ustioni del ragazzo, dopo una prima stabilizzazione necessaria delle sue condizioni, i medici del 118 l’hanno portato all’Ospedale Maggiore di Parma con l’elisoccorso in codice rosso.

I Vigili del Fuoco, invece, sono rimasti in casa per sedare le fiamme e iniziare con i rilievi. Il ragazzo, nonostante il grave pericolo di vita in cui versa, sarebbe potuto morire se non fosse stato per l’intervento celere dei soccorsi.

Fonte dell’immagine interna: https://www.facebook.com/ItalianRedCross

ultimo aggiornamento: 17-06-2019

X