Il quadrante meridionale di Cipro devastato da un vasto incendio, le autorità chiedono aiuto all’Unione europea e ad Israele.

Emergenza a Cipro per il vasto incendio che sta interessando la zona meridionale dell’isola. Le autorità hanno dispiegato tutti i mezzi e gli uomini disponibili e hanno chiesto aiuto all’Unione europea e a Israele per provare a domare le fiamme.

Vasto incendio a Cipro, in fiamme la zona meridionale dell’isola

L’incendio sta interessando la zona di Limassol. Le autorità parlano dell’incendio più disastroso che abbia mai interessato l’isola. Per lo spegnimento dell’incendio che sta devastando il quadrante meridionale dell’isola sono stati impiegati tutti gli uomini e i mezzi a disposizione. Ma non basta. Per questo motivo Cipro ha chiesto aiuto all’Unione europea e ad Israele. Cipro e Israele sono legate da un accordo per un aiuto reciproco in caso di incendi boschivi. Negli ultimi anni in diverse occasioni i Paesi hanno collaborato per fronteggiare gli incendi di vaste dimensioni.

A complicare le operazioni di spegnimento delle fiamme ci sono le condizioni meteo e le caratteristiche del territorio. Il ministero dell’Interno ha comunicato che i forti venti che stanno spazzando la zona stanno alimentando le fiamme, che stanno interessando una zona montuosa difficile da raggiungere.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Incendio Vigili del fuoco
Incendio Vigili del fuoco

Il bilancio

Il primo bilancio parla di almeno quattro vittime. I soccorritori hanno trovato i quattro corpi ormai carbonizzati.Al momento sono stati evacuati diversi villaggi e molti sono in stato di allerta.

Cipro alle prese con un’ondata di caldo: temperature sopra i 45 gradi

In questi giorni Cipro sta affrontando un’ondata di caldo con temperature superiori ai quarantacinque gradi.


Lecce, bambina di dieci anni cade dal balcone. È gravissima

Papa Francesco: “A settembre sarò in Ungheria e Slovacchia”