Incendio in un’azienda per lo stoccaggio dei rifiuti in provincia di Lodi. L’Arpa invita la popolazione a tenere chiuse le finestre fino a nuove indicazioni.

Ore di apprensione nella provincia di Lodi per un incendio divampato ne magazzino di un’azienda di stoccaggio di rifiuti. Le autorità hanno invitato le persone a tenere chiuse le finestre e a non uscire di casa. Il rischio è quello di una possibile tossicità nell’aria.

Codogno (Lodi), incendio in un’azienda per lo stoccaggio dei rifiuti

L’incendio è divampato nella Gmg Ambiente, situata in via Ugo la Malfa, a Codogno, in provincia di Lodi. Le fiamme sono divampate nel corso della notte per cause ancora da chiarire e hanno avvolto i rifiuti stoccati e trattati nell’azienda. Oltre ai Vigili del Fuoco e agli uomini delle Forze dell’Ordine sul posto sono intervenuti anche i tecnici dell’ARPA per procedere con i monitoraggi ambientali.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

L’Arpa, “Tenere chiuse le finestre”

Dall’edificio in fiamme si è alzata una densa nube di fumo nero che ha allarmato le autorità locali, che hanno chiesto ai residenti della zona di non uscire di casa (se non per necessità e impegni inderogabili) e di tenere le finestre. È sconsigliato anche l’uso dei condizionatori.

Si tratta di indicazioni precauzionali in attesa dei risultati delle analisi sulla nube di fumo e sull’eventuale presenza di sostanze tossiche. I valori dei rilievi stabiliranno se ci sono pericoli per la popolazione o se la situazione possa presto tornare alla normalità.

Di seguito il tweet con cui l’Arpa Lombardia ha invitato a tenere chiuse le finestre informando dell’incendio nella Gmg Ambienti.

ultimo aggiornamento: 28-08-2019


Maltempo in Italia, allarme temporali in Piemonte e Sardegna. Strade allagate a Cagliari

Stromboli, nuova eruzione del vulcano