Allarme caldo, incendio in Sicilia: in fiamme svariati ettari di macchia mediterranea. Necessario l’intervento dei Canadair.

Prima ondata di caldo dell’estate 2018 e primi disagi in Italia, soprattutto in Sicilia, dove un vasto incendio ha avvolto e distrutto ettari di terreno nelle zone di Boccadifalco e San Martino.

Immediato l’intervento da parte dei Vigili del Fuoco che hanno messo in sicurezza la zona prima di procedere con lo spegnimento delle fiamme. Per domare il vasto incendio che ha distrutto una vasta parte della macchia mediterranea presente nei luoghi interessati, sono intervenuti anche i canadair, gli aerei dotati di un vasto serbatoio per rifornirsi nei mari o nei laghi per poi rilasciare il carico d’acqua direttamente sulle fiamme.

Per domare il vasto incendio sono state necessarie quasi sei ore di lavoro da parte delle squadre dei Vigili del Fuoco, all’opera dalle prime luci della mattina. Il timore è che il caldo di questo fine settimana possa provocare altri disagi per la popolazione e ingenti danni alla natura.

Allerta meteo in Sicilia: ondate di calore con livello 2

La Protezione civile della regione Sicilia ha diramato l’allerta sul territorio per le ondate di calore di livello 2 (anche 3 in alcune zone) su una scala che va da zero a tre. Il consiglio è quello di rimanere in casa ed evitare di uscire soprattutto nelle ore più calde della giornata. Stando alle previsioni, le temperature potrebbero arrivare a sfiorare i quaranta gradi. La Regione ha mobilitato le associazioni di volontari e la Croce Rossa.

Di seguito il video di un Canadair in azione:

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza incendio Sicilia

ultimo aggiornamento: 14-07-2018


Terremoto, scossa di 4.4 in Calabria

Torino, Gattuso indagato per denaro riciclato. Ringhio: “Atto dovuto”