Un incendio è scoppiato in una palazzina di Murano (Venezia). Il bilancio è di due morti e di un ferito che non è in pericolo di vita.

MURANO (VENEZIA) – Notte di paura a Murano, in provincia di Venezia, quella tra il 29 e il 30 marzo 2019. Intorno alle 4 è divampato un incendio in un appartamento del piccolo centro veneto. I vigili del fuoco si sono subito recati sul posto per spegnere le fiamme e cercare di salvare le persone rimaste coinvolte. Ma all’arrivo dei soccorsi per due anziani non c’era più niente da fare mentre un’altra persona è rimasta ustionata ma non sembra in pericolo di vita.

Al momento non sono chiare le cause che hanno portato al rogo. Sono in corso tutti i rilevamenti del caso per cercare di accertare i motivi dell’incendio anche se al momento la pista più probabile sembra essere quella di un corto circuito.

Vigili del Fuoco
Vigili del fuoco (fonte foto: https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage)

Incendio in una palazzina a Murano (Venezia), due i morti

Secondo una prima ricostruzione, l’allarme è stato lanciato dai passanti che ha subito allertato i soccorsi. Un uomo è riuscito a salvarsi scendendo dalle scale invase dal fumo mentre all’arrivo dei pompieri per i due anziani non c’era più niente da fare. Le vittime sarebbero morte soffocati dal fumo ma sulle cause del decesso si attendono i risultati dell’autopsia. Una quarta persona che si trovava nel palazzo è stata trasportata d’urgenza al centro grandi ustionati di Padova ma non sembra essere in pericolo di vita. Nella palazzina trovato morto anche un gatto al secondo piano.

Sono in corso tutti gli accertamenti per accertare le cause del rogo. L’intera palazzina è stata evacuata e nelle prossime ore si cercherà di mettere in sicurezza per permettere ai vigili del fuoco di effettuare tutti i controlli del caso.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca incendio murano venezia

ultimo aggiornamento: 30-03-2019


Roma, in fumo una scala mobile a Termini

È tornata l’ora legale