Migranti, incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando. Un morto

È di una vittima il bilancio dell’incendio divampato nella nuova tendopoli di San Ferdinando. La struttura ha sostituito la baraccopoli sgomberata ed abbattuta a inizio marzo.

È di un morto il bilancio dell’incendio divampato nella nuova tendopoli di San Ferdinando, zona di accoglienza tristemente nota per le tre persone che nei mesi scorsi hanno perso la vita, sempre a causa di incendi, nella fatiscente baraccopoli.

Incendio nella tendopoli di San Ferdinando, un morto

Stando alle prime ricostruzioni, l’incendio sarebbe divampato in una tenda da sei posti. I soccorritori avrebbero trovato nel luogo dove si sarebbe originato l’incendio dei cavi elettrici. Le fiamme fortunatamente non hanno raggiunto le altre tende. Immediato l’intervento degli uomini dei Vigili del Fuoco che hanno domato l’incendio.

Vigili del fuoco
Fonte Foto: https://www.facebook.com/pg/vigilidelfuocolafanpage

Il bilancio dell’incendio: non si conosce il nome della vittima

Non sono state rese note le generalità della vittima rimasta uccisa nel rogo divampato nella tendopoli di San Ferdinando, la struttura che ha sostituito la vecchia baraccopoli, insicura e fatiscente, dove persero la vita tre persone.

La nuova tendopoli di San Ferdinando ampliata dopo lo sgombero della baraccopoli

La nuova tendopoli di San Ferdinando, ora gestita dalla Caritas, sorge a poche centinaia di metri da quella che era la baraccopoli di San Ferdinando. Proprio in seguito allo sgombero della baraccopoli, la tendopoli è stata ampliata per accogliere parte degli ospiti dell’ex baraccopoli.

Baraccopoli San Ferdinando
fonte foto https://twitter.com/rossipresidente

Nonostante la nuova tendopoli sia costantemente monitorata e abbia adottato misure rigide, secondo alcuni restrittive, non sembrano essersi risolti i problemi legati alla sicurezza della zona e delle persone ospitate

ultimo aggiornamento: 22-03-2019

X