Tragedia a Norimberga nella notte tra il 1° e il 2 marzo 2019. Un incendio è divampato in un edificio residenziale provocando cinque morti.

NORIMBERGA (GERMANIA) – La notte tra il 1° e il 2 marzo si trasforma in tragedia a Norimberga. Secondo quanto riferito dal quotidiano Bild un incendio è divampato in un edificio residenziale provocando la morte di cinque persone: la mamma di 34 anni e i quattro figli. Sono in corso le indagini per capire meglio la dinamica di questo rogo. Gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi, in attesa dei rilievi da parte dei vigili del fuoco per capire se si è trattato di un atto doloso oppure di un incidente.

Il magistrato ha autorizzato l’autopsia sul corpo delle vittime per accertare le cause del decesso. Nell’appartamento c’erano nove persone. I quattro feriti sono stati portati in gravi condizioni in ospedale ma non sarebbero in pericolo di vita.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia Francoforte
fonte foto https://twitter.com/bpol_koblenz

Incendio a Norimberga, in fiamme un edificio residenziale

Secondo quanto raccontato dalla Bild che cita fonti investigative, l’incendio sarebbe divampato intorno alle 3 della notte tra il 1° e il 2 marzo. L’allarme è stato lanciato immediatamente con i vigili del fuoco che prima hanno spento le fiamme e poi sono entrati nell’appartamento per cercare di salvare più persone possibili. All’interno di questo sono stati trovati i cadaveri della donna e dei tre figli mentre il quarto è deceduto poco dopo in ospedale per le gravi ferite riportate.

I feriti sono usciti dalla struttura da soli ed ora si trovano ricoverati nel nosocomio in gravi condizioni anche se non in pericolo di vita. Sono in corso tutte le indagini per cercare di capire cosa sia realmente successo in quell’appartamento. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi almeno fino a quando non si hanno prove certe. Una tragedia che ha sconvolto l’intera città di Norimberga.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/rrivoira


L’ONU sui migranti: l’Italia viola i diritti umani e non rispetta gli obblighi internazionali

Antisemitismo a Strasburgo, profanata la stele dell’antica sinagoga